Truffava i clienti della banca in cui lavorava: sotto accusa un'impiegata

Una passione per le borse di lusso. Il desiderio di possedere un'auto prestigiosa. Il pericolo della lusinga quotidiana corso ad ogni timbri di cartellino con il continuo maneggiare, accreditare, prelevare denaro: deve aver contribuito un po' tutto a ... Fonte: Il Secolo d'Italia Il Secolo d'Italia
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....