Vaccini, il tour funziona: boom di somministrazioni

Vaccini, il tour funziona: boom di somministrazioni
Più informazioni:
Il Messaggero SALUTE

«Questo servizio ha aggiunto - si è rivelato molto importante, perché ha consentito di raggiungere, rendendole immuni al Covid, persone che vivono e lavorano sul nostro territorio.

«Sono quasi tutti di nazionalità indiana quelli che si sono presentati nelle varie tappe», ha ribadito la D'Aguanno, sottolineando anche la partecipazione attiva di mediatori sociali che hanno favorito l'adesione al servizio vaccinale, senza prenotazione, da parte di immigrati non regolari. (Il Messaggero)

Su altri media

“Un braccio dolorante - spiega la Dott.ssa De Rosa - è il risultato della risposta immunitaria del corpo al vaccino inoculato. Sono in tanti a manifestare un dolore al braccio, in sede di iniezione, nelle ore successive alla vaccinazione anti-COVID-19. (NapoliToday)

Il fatto che noi parliamo di Green pass per limitare la vita sociale significa devastare il turismo italiano”. La leader di FdI a margine della presentazione del suo libro a Roma. (LaPresse) “Secondo me al netto dei grandi eventi, del quale si può discutere, tutto quello che riguarda l’utilizzo del Green pass per accedere alla vita sociale è una follia. (LaPresse)

Tuttavia, il senatore Matteo Salvini, leader nazionale della Lega, ha considerato uno dei più strenui oppositori del piano del “passo verde” una proposta “stupida”. È stimato che A poco a poco sarà deciso dal governo nazionale il programma Green Pass, che consentirà agli utenti monodose di accedere a bar e ristoranti (Flamina&dintorni)

Vaccini agli studenti in fascia 12-18 anni, la pediatra ai genitori: «Niente timori, due dosi di prima di tornare a scuola»

21 luglio 2021 a. a. a. Alessandra Ghisla vive nel Mugello in una grande case con un bel giardino. Zangrillo terremota l'Iss, la verità dietro al Covid. "Penso alle famiglie devastate, io sono stata fortunata, non ho perso nessuno dei miei cari", prosegue Alessandra. (Liberoquotidiano.it)

1) Quanti Paesi del terzo mondo stiamo vaccinando? 10) I fragili vaccinati possono essere sicuri di non morire di covid? (Lo Speciale)

Ed evitare di dover tornare a fare ricorso alla Dad o agli ingressi scaglionati in classe». Annamaria Staiano, direttrice di Pediatra generale all’Azienda ospedaliera universitaria federiciana di Napoli e presidente della Società italiana di pediatrianon ha dubbi: «È necessario accelerare con la vaccinazione anti-Covid nei ragazzi in fascia 12-19 anni per garantire la ripresa di tutte le attività, a partire da quelle scolastiche. (quotidianodipuglia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr