Corsa Champions, Gattuso chiede serenità ma c'è un problema che non lascia liberi i calciatori

Corsa Champions, Gattuso chiede serenità ma c'è un problema che non lascia liberi i calciatori
CalcioNapoli24 SPORT

Sull'altalena c'è Insigne, per esempio: senza Champions, impossibile chiedere un rinnovo vicino ai 4,5 milioni di euro che guadagna adesso.

Senza dubbio Gattuso sa bene che questo rush finale lo vincerà chi avrà la testa più sgombra.

Chiaro che anche la permanenza di big come Koulibaly o Fabian è legata a filo diretto al risultato finale.

È la situazione in cui si trova il Napoli (e non solo il Napoli) che dovrà affrontare il rush finale, da sabato a La Spezia fino al 23 maggio, con poche certezze future. (CalcioNapoli24)

Ne parlano anche altri giornali

Asintomatico e posto subito in isolamento anche il centrale serbo sarà fuori per almeno dieci-quattordici giorni, quindi- Certamente il calendario non è proibitivo e il Napoli non ha di fronte scontri diretti con squadre in lotta per la Champions, ma di fatto Gattuso si ritrova con un reparto ridotto ai minimi termini per il rush finale. (Calciomercato.com)

La clamorosa notizia della scelta del club giallorosso ha già scosso il mondo del. Attraverso un post sui suoi profili. Fa discutere il pareggio del Napoli in casa contro il Cagliari ed in "Tutto Napoli in Podcast" abbiamo analizzato la gara (Tutto Napoli)

Luciano Spalletti dovrebbe comunque sedersi in panchina anche se la qualificazione alla massima competizione europea dovesse fallire. Per quanto riguarda il mercato, molto dipenderà dalla qualificazione o meno alla Champions League da parte del Napoli (Liberoquotidiano.it)

Montefusco: “Gattuso? Impari a essere meno permaloso”

Marchisano ASD Micri. Con l'Under 15 gioca la semifinale scudetto con la Roma, ma sono i giallorossi a diventare i Campioni d'Italia. Testa bassa e determinazione: nella stagione 2013/14 si accendono i riflettori del Napoli e Marchisano veste la maglia azzurra. (CalcioNapoli24)

Una situazione che di sicuro non aiuta le prospettive di programmazione del club e che allo stesso tempo spinge i dirigenti della Fiorentina a riprendere contatti anche con gli altri protagonisti del casting-panchina. (AreaNapoli.it)

Mi pare che parlò con De Laurentiis, quando sulla panchina azzurra c’era ancora Ancelotti, grande allenatore e grande personaggio, ma che a Napoli venne per fare il turista”. Pensavo che questo centrocampista potesse dare di più al Napoli, ma non è stato così” (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr