Soundmojis: i nuovi Emoji sonori di Messenger

Libero Tecnologia SCIENZA E TECNOLOGIA

Come usare le Soundmoji. Per provare i Soundmoji basta avviare una chat in Messenger, toccare la faccina sorridente e selezionare l’icona dell’altoparlante.

Ora gli Emoji possono anche parlare, o almeno emettere dei suoni, e questo aggiunge un dettaglio in più alla comunicazione.

Inizialmente verrà rilasciato un piccolo set di Emoji sonori, che verrà arricchito in futuro con successivi rilasci

Gli Emoji sono ormai diffusissimi nelle chat su Messenger, e non solo, e a detta di Facebook ogni giorno ne vengono spediti oltre 2,4 miliardi in tutto il mondo tramite l’app di messaggistica istantanea. (Libero Tecnologia)

Su altre testate

Leggi anche –> Robert Downey Jr., dopo Iron Man protagonista in una serie TV. Da settembre, molto probabilmente avremo tante altre faccine da poter aggiungere ai nostri messaggi, evitando il più possibile un “secco” punto a fine messaggio (Android Italy)

Oggi, 17 luglio, è il World Emoji Day, la giornata mondiale che festeggia le simpatiche faccine che ormai ci accompagnano quotidianamente nelle nostre comunicazioni. 24 diverse espressioni per festeggiare compleanni, anniversari e, perché no, direttamente il World Emoji Day in compagnia dei tuoi amici. (Il Sole 24 ORE)

Oggi, come per le grandi star, viene dedicata una giornata agli emoji: il 17 luglio diventa una data da incorniciare. Gli emoji più utilizzati. Ma l’Italia, secondo un’analisi condotta di recente, agguanta un primato proprio per l’utilizzo degli emoji (RTL 102.5)

Ad ideare la Giornata Mondiale delle Emoji o World Emoji Day è Jeremy Burge, storico delle emoji e designer australiano che nel 2013 ha fondato Emojipedia, un sito web che raccoglie informazioni aggiornate sulle immagini, sui loro significati e sugli utilizzi correnti. (Velvet Gossip)

Il termine deriva dal giapponese e significa pittogramma: la prima faccina venne creata da Shigetaka Kurita negli anni Novanta e da allora il numero delle faccine è cresciuto a dismisura: nel 2022 potrebbe superare le 3500. (Il Sole 24 ORE)

La necessità di inserire nelle chat sempre più emoji è perché bisogna dare un’immagine a tutto ciò che viene scritto, evitando il rischio di fraintendimento. Il web, spesso più avanti rispetto alla società, aveva inserito già emoji che puntav sul concetto di diversità e di inclusività. (Il Quotidiano Italiano - Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr