Evergrande sarà un duro colpo per la Cina ma non è la nuova Lehman

L'HuffPost ECONOMIA

No, il crac di Evergrande non è una nuova Lehman Brothers.

“Il caso non solo di Evergrande ma di tutto il settore immobiliare cinese”, spiega Amighini, “nasce nel 2009

Ma sono tanti gli aspetti che portano a escludere una nuova Lehman in salsa cinese se la società immobiliare, come molti ormai sono convinti, dovesse andare gambe all’aria.

Evergrande invece è una società immobiliare.

Evergrande, d’altro canto, è la seconda società immobiliare cinese, possiede più di 1300 progetti immobiliari in oltre 280 città, e ha sette sussidiarie impegnate in altri settori come veicoli elettrici, servizi sanitari, tv. (L'HuffPost)

La notizia riportata su altri media

(LaPresse) – “Al settore produttivo del prosecco ribadisco settore ribadisco il mio impegno e tutte le nostre forze ed energie per bloccare una errata e assurda decisione che penalizza e mortifica i produttori”. (LaPresse)

Nel frattempo, l’accordo con gli obbligazionisti nazionali dovrebbe consentire a Evergrande di evitare il default, ma ancora non si sa nulla degli interessi per 83,5 milioni su una emissione a 5 anni scadenza marzo 2022 denominata in dollari Usa, con una dimensione di emissione iniziale di circa 2 miliardi. (La Tribuna di Treviso)

Passano le ore, ma di interventi salvavita per strappare dal baratro dell'insolvenza il gruppo di Shenzen ancora non se ne vedono. A doversi preoccupare più di tutti sono gli investitori internazionali. (ilGiornale.it)

Hengda Real Estate Group ha annunciato in un comunicato che porterà a termine il pagamento delle cedole sui suoi bond 5,8% settembre 2025, scambiati sulla borsa di Shenzhen, nella giornata di domani. (Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca. (Investing.com)

"Probabilmente i responsabili politici sosterranno la linea di fondo della prevenzione del rischio sistematico pere portare avanti un allentamento marginale per l'ambiente creditizio generale", si legge in una nota. (Teleborsa)

Società immobiliari in odore di default, ma anche la lista dei fornitori, con un occhio di riguardo per la carta igienica. Per questo Evergrande rappresenta la vera cartina di tornasole della Cina di oggi e, soprattutto, di domani. (Forbes Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr