Il vaccino è contaminato, 60 milioni di dosi Johnson & Johnson scartate. L’Ema annuncia uno stop precauzionale in Europa

Il vaccino è contaminato, 60 milioni di dosi Johnson & Johnson scartate. L’Ema annuncia uno stop precauzionale in Europa
Approfondimenti:
La Stampa ECONOMIA

La Food and Drug Administration statunitense ha deciso che circa 60 milioni di dosi del vaccino anti-Covid Johnson&Johnson saranno scartate a causa di una possibile contaminazione con un altro vaccino.

Le dosi sono state prodotte nello stabilimento di Baltimora già sotto l’occhio del ciclone per altre problematiche.

Stabilimento la cui riapertura, tra l'altro, non è stata ancora decisa dopo due mesi di stop. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altre testate

“La VITT, trombosi venosa trombocitopenica indotta da vaccino, è una particolare patologia che si è verificata solo con i vaccini AstraZeneca e J&J – mentre su quello russo non sappiamo ancora nulla – e non con i vaccini a mRNA“. (Leggilo.org)

Locatelli a Rainews24: "Fenomeni trombotici più rari con vaccino Janssen rispetto ad Astrazeneca". Le domande dell'inviato di Rainews24 Gerardo D'Amico al Ministro Roberto Speranza e al coordinatore del Cts Franco Locatelli nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sulla campagna vaccinale. (Rai News)

e JOHNSON & JOHNSON SCONSIGLIATI per 2 CATEGORIE di persone, parla il prof. BASSETTI. Astrazeneca e Johnson&Johnson sono sconsigliati a chi prende anticoncezionali o simili"Per quanto riguarda i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson, mi sentirei di sconsigliarli solo a chi prende la pillola anticoncezionale o adopera dei trattamenti estroprogestinici, perché si è visto che in persone giovani che prendevano questi farmaci è stata registrata una maggior frequenza di eventi avversi, come le trombosi: 6-7 casi ogni milione di vaccini anti-COVID. (iLMeteo.it)

Covid, Open Day con J&J in Irpinia, da stasera via alle prenotazioni

(LaPresse) – Alla luce delle nuove raccomandazioni delle autorità sanitarie nazionali sull’utilizzo dei vaccini a vettore adenovirale, la Regione Piemonte ha deciso in via precauzionale di sospendere la somministrazione alla popolazione under 60 anche del vaccino Johnson&Johnson (LaPresse)

E va comunque ricordato che le dosi di AstraZeneca e Johnson & Johnson possono essere dati agli over 60 senza alcuna interruzione. La somministrazione dei vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson potrebbe presto essere vietata per i più giovani. (Fanpage.it)

L’iscrizione è aperta a tutti i cittadini, residenti in provincia di Avellino, a partire dai 18 anni. Gli altri Centri Vaccinali dell’Asl di Avellino saranno aperti regolarmente come da calendario vaccinale (Ottopagine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr