Aggressione e percosse all'ex moglie: Boateng giudicato colpevole, maxi multa di 1,8 mln

Tutto Napoli SPORT

'UNITA' DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA Questo il bollettino di oggi: (dati.

Il giornalista Carlo Alvino ha aggiornato la situazione relativa ai portieri in vista della gara con la Juventus. Come se non bastassero i problemi dovuti alle nazionali, il Napoli lavora con l'Uefa anche alle restrizioni inglesi in vista

(Tutto Napoli)

Se ne è parlato anche su altre testate

Tutti fatti accaduti visto che il giudice lo ha dichiarato colpevole. Per Jerome Boateng, ex pilastro del Bayern Monaco e nuovo giocatore del Lione, non arrivano buone notizie dal tribunale di Monaco di Baviera. (Calciomercato.com)

Boateng si è presentato puntuale per l'udienza, in abito scuro e camicia bianca, accompagnato dal suo avvocato, Kai Walden Il tribunale di Monaco di Baviera ha deciso a carico del campione del mondo 2014 una pena pecuniaria da 1,8 milioni di euro, e cioè da 30 mila euro al giorno, per 60 giorni. (corriereadriatico.it)

Al contempo, anche il giocatore del Lione è stato ritenuto «vittima della loro comune relazione tossica» Boateng, durante il dibattimento, ha respinto ogni accusa e sostiene di non esser mai stato violento contro l’ex compagna, ritenuta dalla procuratrice «vittima di violenza domestica». (Open)

Secondo quanto ricostruito in tribunale, Boateng in quella circostanza l’ha presa a pugni, l’ha morsa alla testa, l’ha gettata a terra e l’ha insultata violentemente. Secondo il pubblico ministero avrebbe anche lanciato con l’ex fidanzata una lanterna e una borsa termica. (Virgilio Sport)

L'ex calciatore del Byern di Monaco era accusato di aver aggredito la sua ex fidanzata prendendola a botte. L'ex calciatore della nazionale tedesca Jerome Boateng è stato condannato per lesioni corporali a danno della sua ex compagna. (Sky Tg24 )

Rischiava fino a 5 anni di prigione. Nel processo la donna ha riferito che durante una vacanza ai Caraibi, Boateng, ex stella del Bayern Monaco e campione del mondo nel 2014, le ha morso la testa per poi trascinarla per terra prendendola dai capelli. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr