Chauvin «si sarebbe dovuto fermare»

Chauvin «si sarebbe dovuto fermare»
Ticinonline ESTERI

«Chauvin ha violato tutte le regole e le procedure del nostro dipartimento sull'uso della forza e sull'obbligo di offrire aiuto a chi ne ha bisogno», ha sentenziato Arradondo.

Seduto accanto al suo legale, Chauvin riempie pagine e pagine di appunti, e non si scompone nemmeno davanti al racconto del medico che per 30 minuti tentò invano di salvare Big Floyd quando prima di pronunciarlo morto in ospedale

Chauvin impassibile. (Ticinonline)

Su altre fonti

“Derek Chauvin non ha usato una forza ragionevole per fermare George Floyd. Lo ha detto Medaria Arradondo, capo della polizia di Minneapolis, dipartimento di cui faceva parte Derek Chauvin, l’ex poliziotto accusato di aver provocato la morte di George Floyd il 25 maggio 2020 durante l’arresto, tenendogli il ginocchio sul collo per circa 9 minuti. (L'HuffPost)

La testimonianza è arrivata dopo che il medico del pronto soccorso che ha dichiarato morto Floyd ha teorizzato all’epoca che il suo cuore si fermò a causa della mancanza di ossigeno. (ItalyNews.it)

Avrebbe dovuto cessare di premere col suo ginocchio sul collo di George Floyd, soprattutto quando questi terminò di opporre resistenza e manifestò di essere in grande difficoltà ripetendo più volte "I can't breathe", non posso respirare. (Ticinonline)

George Floyd, il medico: «Morto per asfissia, non per infarto». E anche la polizia attacca Chauvin

Omicidio George Floyd, il capo della polizia inchioda l’agente: la testimonianza (Di martedì 6 aprile 2021) Il capo della polizia Medaria Arradondo con la sua testimonianza ha inchiodato l’agente Derek Chauvin al processo per la morte di George Floyd Medaria Arradondo, capo della polizia di Minneapolis,… Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta da Sara Fonte su BlogLive. (Zazoom Blog)

Derek Chauvin, l’ex agente che ha ucciso George Floyd, ha violato le politiche del dipartimento di polizia di Minneapolis inchiodando a terra l’afroamericano per oltre nove minuti con il suo ginocchio. (Corriere del Ticino)

Inglesi furiosi. George Floyd, il medico: «Morto per asfissia». Tra i testimoni, in aula, è stato convocato anche Bradford Langenfeld, il medico che aveva assistito all'arresto, che tentò di rianimare George Floyd e che per primo ne certificò il decesso. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr