La barca si capovolge, sessantenne sopravvive 16 ore in mare

La barca si capovolge, sessantenne sopravvive 16 ore in mare
Ticinonline ESTERI

Il funerale si svolgerà venerdì mattina

gior. Immenso dolore per la morte di Cesare Lotti. Classe 1981, era capo del centro sportivo di Cornaredo.

Da un ventennio lavorava per il Comune.

Il giovane uomo è stato vittima di un malore improvviso nella giornata di martedì.

(Ticinonline)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sedici ore immerso nell'oceano. Laurent Camprubi è sopravvissuto per 16 ore immerso nell'acqua gelata dell'atlantico grazie alla tuta in neoprene, respirando nella bolla d'aria di 40 centimetri «Ero consapevole che dovevo sopravvivere alla notte lì dentro. (ilmessaggero.it)

Una nave, tre elicotteri e i sommozzatori. Le operazioni di soccorso sono state complicatissime. Mentre una nave di soccorso con cinque sommozzatori salpava, uno dei tre elicotteri inviati per aiutare le ricerche ha localizzato l'imbarcazione rovesciata al calar del sole. (Sky Tg24 )

Barca a vela si rovescia, lo skipper sopravvive per 16 ore nella bolla d’aria dello scafo La storia di Laurent Camprubi, skipper 62enne di origine francese, riuscito a sopravvivere per 16 ore nella bolla d’aria dello scafo della sua barca a vela dopo che questa si era rovesciata: “Operazione al limite dell’impossibile”. (Fanpage.it)

La barca a vela si rovescia: lo skipper francese Laurent Camprubi sopravvive per 16 ore nella bolla d’aria dello scafo- Corriere

Un uomo di 62 anni ha resistito per 16 ore in mare aperto al largo delle coste della Galizia, in Spagna, prima di essere salvato. L'uomo ha resistito riparandosi sotto la sua barca rovesciata grazie a una sacca d'aria che gli ha permesso di respirare. (L'Unione Sarda.it)

Laurent Camprubi, un francese 62enne, è sopravvissuto per 16 ore in una bolla d'aria di 30 centimetri all'interno della sua barca a vela rovesciata. Così, mentre una nave di soccorso con cinque sommozzatori salpava, uno dei tre elicotteri inviati per aiutare le ricerche ha localizzato l'imbarcazione rovesciata al calar del sole. (leggo.it)

In risposta ne ha ricevuti altrettanti dall’interno dello scafo: era Camprubi nella sua bolla di sopravvivenza. Prima di essere riportato a terra, però, il francese ha dovuto trascorrere l’intera notte con l’acqua che gli arrivava alle ginocchia. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr