L’assoluzione di Kyle Rittenhouse è un pericoloso precedente

Rolling Stone Italia ESTERI

La mattina dopo, Rittenhouse si costituisce con l’accusa di omicidio intenzionale di primo grado.

Tra loro c’è Kyle Rittenhouse, 17enne arrivato da Antioch, Illinois, a 40 km di distanza.

Il giudice ha creduto alla posizione della difesa, secondo cui Rittenhouse ha agito totalmente per autodifesa dopo essere stato attaccato dai manifestanti

La polizia spara gas lacrimogeni sulla folla.

Uno di loro, Anthony Huber, prova a colpire il ragazzo con uno skateboard: a distanza di pochi centimetri, Rittenhouse spara anche a lui. (Rolling Stone Italia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Oltre ai militanti per i diritti civili hanno seguito il processo anche molti suprematisti bianchi, dai quali l'assoluzione viene salu tata con soddisfazione. Per tutta la durata del processo, nel timore di incidenti, fuori dal tribunale è stato schierato l'esercito. (euronews Italiano)

Di una nazione, gli Stati Uniti, sempre più divisa. Sulla violenza, tratto oramai distintivo del DNA a stelle e strisce senza dover necessariamente scomodare il Far West. (Corriere del Ticino)

E Tom Nichols, ex docente al Naval War College, autore del saggio «Il nemico dentro» (Luiss), repubblicano, concorda: «Vero, e chi tifa per la sentenza lo sa benissimo» (La Stampa)

Fossi stato genitore di Kyle, gli avrei proibito di andare a Kenosha quel giorno, gli avrei proibito di possedere una arma. Purtroppo, tanto in politica quanto nel mondo dei media, la polarizzazione paga in termini di voti e audience e quindi e' assai difficile uscirne (Corriere della Sera)

I prescelti han fiutato l’aria, riconoscendo la «legittima difesa» di un individuo armato con un mitra da guerra AR-15 contro cittadini disarmati. E Tom Nichols, ex docente al Naval War College, autore del saggio «Il nemico dentro» (Luiss), repubblicano, concorda: «Vero, e chi tifa per la sentenza lo sa benissimo». (il mattino di Padova)

Il verdetto di Kenosha, con l’assoluzione dell’adolescente bianco che la sera del 25 agosto 2020 uccise a colpi d’arma da fuoco due manifestanti bianchi anti-razzisti, “mette a nudo le divisioni dell’America”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr