Covid | in Germania timori per terza ondata | domani riaprono scuole

Covid | in Germania timori per terza ondata | domani riaprono scuole
Altri dettagli:
Zazoom Blog ESTERI

Il Robert Koch Institute, l’agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l’andamneto della pandemia nel Paese, ha confermato 7.676 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

Covid, in Germania timori per terza ondata: domani riaprono scuole Crescono i timori per una terza ondata della pandemia da coronavirus in Germania, mentre il Paese si appresta ad allentare le restrizioni imposte per contenere . (Zazoom Blog)

Ne parlano anche altri media

In diverse regioni poi alcune zone ben circoscritte sono diventate zone rosse a se stanti a causa dell’altissimo numero di contagi rispetto alla popolazione. Nel frattempo la popolazione ha cercato di tornare alla normalità, forse anche tropo alla normalità e ora ci ritroviamo ad assistere a un aumento dei contagi da coronavirus. (FocusTECH)

Sono dati del Robert Koch Institute (Rki), l'agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l'andamento della pandemia nel Paese, diffusi nel giorno in cui 10 dei 16 laender tedeschi riaprono le scuole. (SassariNotizie.com)

– Sono 4.369 i nuovi casi di coronavirus confermati e 62 i decessi nelle ultime 24 ore in Germania, dove è salito a 2.390.928 il numero totale dei contagiati e a 67.903 quello dei decesso. (Firenze Post)

Coronavirus oggi. In Germania 4.369 nuovi casi, riaprono le scuole

Sono infatti 10 su 16 gli stati tedeschi che riapriranno domani le scuole. Gli esperti ritengono che l'aumento dei casi sia dovuto alla maggiore contagiosità delle nuove varianti di Covid-19 (Adnkronos)

Domenica scorsa il numero dei casi era inferiore di 1.562 unità. Tuttavia, nonostante crescano i timori per una terza ondata della pandemia, il Robert Koch Institute, l’agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l’andamento del Covid, ha confermato 7.676 nuovi casi nelle ultime 24 ore. (Tecnica della Scuola)

Lo riporta l'Abc, sottolineando che la proposta di risoluzione ribadisce la richiesta del Consiglio lo scorso 1 luglio di ''una cessazione generale e immediata delle ostilità'' nei grandi conflitti, dalla Siria allo Yemen, dalla Repubblica Centrafricana al Mali, dal Sudan alla Somalia. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr