Coronavirus, nel Lazio l'incidenza di nuovi casi negli over 50 è 10 volte inferiore

Coronavirus, nel Lazio l'incidenza di nuovi casi negli over 50 è 10 volte inferiore
LatinaToday SALUTE

Lo ha comunica in una nota l'Unità di crisi della Regione Lazio, Il virus dunque sta oggi circolando soprattutto fra i giovani "ed è indispensabile - si legge in una nota della Regione - che si vaccinino per due motivi: contribuire a ridurre la diffusione e raggiungere l'obiettivo dell'immunità di gregge che significa la messa in sicurezza dell'intera comunità".

Nel Lazio l'incidenza dei nuovi casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l'incidenza complessiva. (LatinaToday)

Su altre testate

“Con ogni probabilità ci sarà una nuova ondata, difficile prevedere lo scenario a lungo periodo però è presumibile che il virus non scomparirà nell’arco di mesi, dovremo conviverci per i prossimi anni”. (Piacenza24)

Leggi anche: In arrivo il Green Pass obbligatorio a due livelli: ecco come funzionerà. Tutti sono risultati positivi alla variante Delta. (Centro Meteo italiano)

sta provocando un aumento delle infezioni nei paesi ad alto reddito, e una vera e propria catastrofe in quelli più poveri. (Fanpage.it)

Variante Delta Lazio, “è sopra il 60%”

Il gazzettino: in tal modo la mutazione Delta mette angoscia. Cautela nei confronti della mutazione Delta del Covid perché può colpire persino chi ha fatto le due dosi del profilassi. (BeFan)

Le condizioni della bimba di 10 anni positiva al Covid e intubata all’ospedale dei bambini sono stabili. Intanto l’esito del test eseguito conferma che si tratta di un caso di variante Delta. (Diretta Sicilia )

Questo significa che il virus sta circolando soprattutto tra i giovani ed è indispensabile che si vaccinino, per due motivi: contribuire a ridurre la diffusione e raggiungere l’obiettivo dell’immunità di gregge che significa la messa in sicurezza dell’intera comunità”, sottolinea l’Unità di crisi della Regione aggiungendo: “Oggi arriviamo a 6,4 milioni di somministrazioni di vaccino e registriamo 0 decessi a testimonianza che la vaccinazione riduce le complicazioni”. (Padova News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr