Covid, Liguria: non ce l'ha fatta Camilla, la 18enne colpita da trombosi dopo vaccino Astrazeneca

Covid, Liguria: non ce l'ha fatta Camilla, la 18enne colpita da trombosi dopo vaccino Astrazeneca
IMPERIAPOST INTERNO

Il 5 giugno è tornata in pronto soccorso con deficit motori ad un emilato.

Sottoposta a Tac cerebrale con esito emorragico, è stata immediatamente trasferita alla Neurochirurgia del San Martino

La giovane si era vaccinata volontariamente il 25 maggio 2021 nella Asl di residenza con vaccino AstraZeneca dopo anamnesi vaccinale negativa.

Non ce l’ha fatta Camilla, la diciottenne di Sestri Levante con diagnosi di trombosi seno cavernoso ricoverata in neurochirurgia all’ospedale Policlinico San Martino di Genova (IMPERIAPOST)

Ne parlano anche altri media

L’espianto è avvenuto dopo il decesso, all’ospedale San Martino di Genova, come ha riferito il governatore della Liguria Giovanni Toti, con un post su Facebook, dove si legge: "Grande dolore per la scomparsa di Camilla, la 18enne morta all'ospedale San Martino di Genova per trombosi. (L'Unione Sarda.it)

Resta invece confermata la open week fino a domenica prossima - sempre con il vaccino AZ - organizzata nel Lazio. AstraZeneca, morta Camilla Canepa: la 18enne ligure colpita da trombosi dopo la prima dose di vaccino. (ilmessaggero.it)

Pare infatti che il farmacista in questione avrebbe scongelato il vaccino sbagliato e preparato le siringhe contenente dunque il siero Astrazeneca. (CheNews.it)

Astrazeneca, Camilla è morta a 18 anni: la ragazza era in ospedale per trombosi dopo il vaccino

Un parere che se, come sembra, dovesse limitare l’uso del farmaco anglo-svedese ai soli over50 o più probabilmente agli over60 - come peraltro. La storia della campagna vaccinale italiana è sul punto di essere riscritta ancora una volta. (ilmattino.it)

“Qualche ripercussione c’è stata, senz’altro un po’ di confusione nelle persone si è generata, però noi siamo qui a posta per dare delucidazioni, per dare le giuste informazioni e per rassicurare le persone”, spiega la dottoressa Caterina Pasqua vice coordinatrice della campagna vaccinale per la Asl di Roma e di medico vaccinatore alla Nuvola di Fuksas all’Eur dove viene somministrato proprio il tanto discusso siero A complicare il quadro si aggiunge la decisione della Regione Lazio, arrivata solo venerdì mattina, che ha sospeso l’open week per gli over 18 limitandosi ai soli richiami. (LaPresse)

Camilla lo scorso 25 maggio aveva ricevuto una dose di Astrazeneca, aderendo alla possibilità di somministrazione volontaria del vaccino. La giovane era stata ricoverata al San Martino il 5 giugno per una trombosi dopo avere ricevuto il vaccino AstraZeneca il 25 maggio e secondo quanto si ipotizza, forse avrebbe potuto essere operata già due giorni prima (Corriere dell'Umbria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr