Mps – Nasce la struttura “Business Imprese e Private Banking”

Mps – Nasce la struttura “Business Imprese e Private Banking”
Il Cittadino on line ECONOMIA

Anche il private banking di Mps già da tempo sta orientando la consulenza patrimoniale in questa direzione.

È inoltre allo studio l’utilizzo di strumenti e soluzioni d’investimento del patrimonio che possano contribuite allo sviluppo e al sostegno dell’economia reale del Paese e vadano a rafforzare gli strumenti già disponibili, come ad esempio i PIR

Mps unisce i mercati Private Banking e Corporate in un’unica unità organizzativa per incrementare la sinergia tra i due business. (Il Cittadino on line)

La notizia riportata su altre testate

Banca Monte dei Paschi di Siena unisce i mercati Private banking e Corporate in un’unica unità organizzativa per incrementare la sinergia tra i due business. (LA NAZIONE)

La collaborazione con MpsFiduciaria permette ai Private Banker di Banca MPS di assistere i clienti anche in termini di soluzioni mirate per esigenze di passaggio generazionale, corporate finance e advisory non finanziario. (Monitorimmobiliare.it)

Così Banca Monte dei Paschi di Siena svela la nuova struttura, denominata “Business Imprese e Private Banking”, una risposta concreta all’evoluzione delle esigenze del cliente private che chiede di essere affiancato nei propri progetti personali e imprenditoriali ed ha così a disposizione tutte le competenze dei due mercati che in forte sinergia offrono servizi specialistici e consulenziali dedicati. (Wall Street Italia)

Akros vede l'utile trimestrale di Unicredit migliorare del 18%. Nuovo target price

La nuova struttura si chiamerà Business Imprese e Private Banking e rappresenta una risposta all'evoluzione delle esigenze del cliente private, che chiede di essere affiancato nei propri progetti personali e imprenditoriali con servizi specialistici e consulenziali dedicati. (ilmessaggero.it)

Inoltre, sarebbero necessarie ulteriori risorse per fare fronte a una parte degli oneri di integrazione legate alle uscite di personale, altra questione centrale del negoziato in corso. Questa operazione, riporta il giornale, potrebbe costare 1,5 miliardi. (Il Cittadino on line)

Gli analisti oggi rivedono al rialzo la stima dell'utile per azione adjusted atteso nel 2021 da 1,51 a 1,54 euro, da 1,63 a 1,71 euro nel 2022 e da 1,8 a 1,84 euro nel 2023. E aumentano il prezzo obiettivo sul titolo da 11,4 a 12,1 euro confermando il giudizio neutral. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr