Google Fuchsia, dev kit basati sui vecchi Nest Hub in arrivo?

Google Fuchsia, dev kit basati sui vecchi Nest Hub in arrivo?
HDblog SCIENZA E TECNOLOGIA

È tuttavia possibile che Google stia preparando un quantitativo limitato di "dev kit" basati sui vecchi Nest Hub, per permettere agli sviluppatori esterni di familiarizzare con il sistema operativo e iniziare a scrivere applicazioni.

Non è la prima volta che Fuchsia compare sul sito del Bluetooth: il relativo stack software , nome in codice Sapphire, era stato certificato poco più di un anno fa.

Per il momento, installare e provare Fuchsia sui propri Nest Hub sembra un'impresa impossibile, per via delle misure di sicurezza "anti-modding" implementate nei dispositivi. (HDblog)

Ne parlano anche altri giornali

Google Nest Hub si ripresenta con Fuchsia 1.0. E’ interessante il fatto che questo smart display riporti un numero di versione software “1.0”, tuttavia, considerando che il ciclo di rilascio di Fuchsia è in corso, potrebbe riferirsi alla versione iniziale “M1”, ma anche fungere semplicemente da segnaposto. (TuttoTech.net)

CONCLUSIONI. Le nuove funzionalità, gli aggiornamenti e il prezzo inferiore fanno di Google Nest Hub di seconda generazione il degno successore del primo modello e il fiore all'occhiello della gamma Nest Lo stesso sensore Soli è alla base della vera, grande novità introdotta dal nuovo dispositivo: Sleep Sensing. (HDblog)

Google sta pensando a un altro sistema operativo oltre a Fuchsia. Perdete ogni speranza, qualora questa notizia vi portasse a sperare di poter vedere questo sistema girare sui vostri Nest Hub: Google li ha protetti in modo da non rendere possibile l’utilizzo di un diverso sistema operativo rispetto a quello certificato e pertanto sarebbe cosa possibile solo se fosse Google a rilasciarlo ufficialmente. (SmartWorld)

1 Maggio, Di Mare: Molto rumore su vicenda basata su manipolazione

Google Nest Hub 2a generazione è disponibile dal 5 maggio ad un prezzo di 99€, giusto per un prodotto di questo tipo Dopo quattro notti di sonno Nest Hub dovrebbe darvi anche dei consigli sul sonno, ma nel nostro caso non ne abbiamo trovati. (SmartWorld)

Roma, 5 mag. (LaPresse) – Quella del 1 maggio “”E’ una vicenda che ha creato molto rumore ma è basata sulla manipolazione dei fatti, una vicenda che da parte di chi l’ha creata doveva dimostrare una censura da parte della Rai che non c’è stata”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr