Mutui, MutuiSupermarket/Crif: crescita IRS oltre 100 punti base genera forte aumento prezzi a tasso fisso

ilmessaggero.it ECONOMIA

Il sistema bancario nel corso del primo trimestre ha quindi temporaneamente assorbito parte dell'aumento registrato dagli indici IRS, riducendo il proprio spread, il ricarico applicato sugli indici di mercato per definire il tasso finale della propria offerta di mutui a tasso fisso

Considerando ad esempio l'IRS di durata 20 anni, il valore dell'indice è passato da uno 0,6% medio di gennaio 2022 a un 1,6% attuale. (ilmessaggero.it)

Su altre testate

Quali sono le migliori offerte del momento sia per i nuovi mutui tanto per quelli di surroga? I mutuatari a tasso variabile, che pensano di proteggersi passando al fisso, sono però intrappolati: le surroghe sono ormai un miraggio. (Il Sole 24 ORE)

Allarme sui mutui per l’acquisto di beni immobiliari, solo nell’ultima settimana i tassi sono saliti dello 0,50%. I dettagli nell’intervento dell’economista Gianni Lepre. sat/gtr L'articolo (Sardegna Reporter)

Come ha spiegato il vice dg Gianfranco Torriero nella presentazione dei dati, "l'aumento è di pochi decimi di punto e impatta sulla rata" in maniera llimitata ma non frena "la volontà di richieste dei mutui che invece beneficiano di un mercato immobiliare in ripresa" anche "sotto forma di investimento". (La Sicilia)

Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica. Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali (Finanzaonline.com)

L’esempio è stato fatto su un 37enne che chiede un prestito a tasso fisso del valore di 100mila euro per l’acquisto di una casa a Roma. Per chi ha già sottoscritto il mutuo a tasso fisso non cambia nulla: le ripercussioni di tale situazione saranno avvertite solo da chi accende oggi un finanziamento (Money.it)

Tale evidenza emerge dalle stime basate sui dati pubblicati dalla Banca d’Italia, relativi ai finanziamenti a imprese e famiglie (calcolati includendo i prestiti cartolarizzati e al netto delle variazioni delle consistenze non connesse con transazioni, ad esempio, variazioni dovute a fluttuazioni del cambio, ad aggiustamenti di valore o a riclassificazioni). (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr