Prato, due indagati per la morte dell'operaia. L'accusa del pm: "Rimossa una saracinesca protettiva"

Prato, due indagati per la morte dell'operaia. L'accusa del pm: Rimossa una saracinesca protettiva
La Repubblica Firenze.it INTERNO

L'accusa del pm: "Rimossa una saracinesca protettiva" di Andrea Vivaldi. L'interno della fabbrica tessile durante le fasi dei soccorsi, purtroppo inutili (ansa). La procura ha individuato nell'assenza di una grata una possibile causa della tragedia.

Prato, due indagati per la morte dell'operaia.

Omicidio colposo e rimozione dolosa di sistemi anti infortunio le contestazioni

(La Repubblica Firenze.it)

Ne parlano anche altre testate

L'ondata di generale commozione suscitata dalla morte di Luana, mamma di un bambino di cinque anni, ha portato l'amministrazione comunale di Montemurlo ad avviare una raccolta di fondi in aiuto alla famiglia della ragazza, e in particolare al piccolo orfano. (Il Manifesto)

Non mi sottrarrò ai mie doveri, né al confronto nelle sedi appropriate anche per capire come possa essere avvenuto questo dramma“ queste le parole di Luana Coppini, la titolare dell’azienda di Montemurlo, in provincia di Prato, dove è morta l’operaia 22enne Luana D’Orazio. (L'Occhio)

«Alle macchine lavoro anch'io, mio figlio e mio marito»: è quindi «la solidarietà anche di una compagna di lavoro» Non mi sottrarrò ai miei doveri né al confronto nelle sedi appropriate anche per capire come possa essere avvenuto questo dramma». (ROMA on line)

Prato, Sabri morto come Luana solo tre mesi fa in un'altra azienda tessile

Se vi sia stato qualche errore umano o se vi siano delle responsabilità per eventuali manomissioni dei sistemi di protezione. L’ipotesi è che il meccanismo di protezione possa essere stato manomesso per velocizzare i tempi durante il lavoro. (il Giornale)

Luana è stata schiacciata dalla macchina che utilizzava per lavorare | - CorriereTv. L’azienda dove Luana D’Orazio ha perso la vita lunedì 3 maggio. (Corriere Fiorentino)

La scrittrice e attivista culturale italo- ghanese, Djarah Kan, affianca le foto di Luana e Sabri Sabri Jaballah, sempre 23enne, sempre operaio nel tessile, sempre nel Pratese è morto schiacciato dal rullo che stava pulendo il 2 Febbraio. (La Repubblica Firenze.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr