Migranti, nel 2021 arrivi in Europa oltre i livelli pre-Covid – CafeTV24

Migranti, nel 2021 arrivi in Europa oltre i livelli pre-Covid – CafeTV24
Roberto Mattiussi - CafèTV24 ESTERI

Nel 2021, i siriani sono rimasti la nazionalità più segnalata, seguiti da tunisini, marocchini, algerini e afgani.

Uno di questi fattori che ha definito il 2021 è stata senza dubbio la situazione ai confini con la Bielorussia.

Si tratta di un aumento del 36% rispetto al 2019 e del 57% rispetto al 2020, quando era stato notevole l’impatto delle restrizioni per il Covid-19.

Per quanto riguarda gli altri gruppi di persone vulnerabili, la quota segnalata di minori è rimasta sostanzialmente invariata, così come quella dei minori non accompagnati

Così come nel 2020, nel 2021 le donne hanno continuato a rappresentare meno di un arrivo su dieci, con un calo significativo della loro quota rispetto al 2019. (Roberto Mattiussi - CafèTV24)

Ne parlano anche altre testate

Per quanto riguarda gli altri gruppi di persone vulnerabili, la quota segnalata di minori è rimasta sostanzialmente invariata, così come quella dei minori non accompagnati Uno di questi fattori che ha definito il 2021 è stata senza dubbio la situazione ai confini con la Bielorussia (Bsnews.it)

La rotta del Mediterraneo orientale è sostanzialmente stabile, con 20.373 arrivi e un incremento dello 0,5%. Secondo l’Oim, l’organizzazione per le migrazioni delle Nazioni unite, solo sulla rotta del Mediterraneo centrale risultano morti o dispersi 1552 migranti; erano stati 978 nel 2020 (La Stampa)

La percentuale di minori e di minori non accompagnati è rimasta stabile. Nel 2021 poco meno di 200.000 persone hanno attraversato illegalmente le frontiere dell’Ue: è il numero più alto dal 2017. (Servizio Informazione Religiosa)

Migranti, nel 2021 arrivi in Europa oltre i livelli pre-Covid | la Voce Di Mantova

Ancora una volta emerge il “primato” della rotta del Mediterraneo centrale da Libia, Tunisia e Turchia verso Italia e Malta. Nel 2021, inoltre, c’è stato un incremento dell’83% di arrivi rispetto al 2020, con 65.362 immigrati in più rispetto al 2020. (Stranieri in Italia)

Nel 2021, i siriani sono rimasti la nazionalità più segnalata, seguiti da tunisini, marocchini, algerini e afgani. Per quanto riguarda gli altri gruppi di persone vulnerabili, la quota segnalata di minori è rimasta sostanzialmente invariata, così come quella dei minori non accompagnati (TeleNicosia)

Per quanto riguarda gli altri gruppi di persone vulnerabili, la quota segnalata di minori è rimasta sostanzialmente invariata, così come quella dei minori non accompagnati (BELGIO) (ITALPRESS) – Secondo i dati preliminari raccolti da Frontex, il numero totale di attraversamenti illegali delle frontiere nel 2021 è stato di poco inferiore a 200.000, il numero più alto dal 2017. (La Voce di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr