Ha vinto la protesta. Erdogan rimuove per decreto dalla Boğaziçi il "suo" rettore

L'HuffPost ESTERI

Gli studenti erano increduli la mattina del 15 luglio e, sorpresi per questa decisione, si chiedevano come mai il potente presidente turco avesse accolto una delle richieste avanzate durante la loro tenace protesta.

Solo alcuni professori non permettevano l’accessoalle classi alle donne velate che, per aggirare il divieto, indossavano una parrucca o un cappello di lana.

Alla Boğaziçi si era sempre stati molto tolleranti, le donne potevano entrare anche con il turban; si aggirava il regolamento con finti controlli all’ingresso dell’accademia. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il 15 luglio è diventato un simbolo della vittoria della democrazia Cinque anni fa, il 15 luglio 2016, la Turchia ha dovuto affrontare un vile tentativo di colpo di stato. (TRT)

A riaccendere lo scontro è un'aggressione denunciata dalle autorità di Nicosia da parte della guardia costiera turca. Alla vigilia della controversa visita del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, a Cipro torna la tensione. (laRegione)

Il tutto si svolse dalle 22:00, ora locale, del 15 luglio, quando i militari bloccarono con dei carri armati i ponti sul Bosforo. Ulteriori dettagli e testimonianze emersi successivamente sembrano invece confermare che il golpe fosse stato ben organizzato e che fosse vicino al successo (EOS Sistemi avanzati scrl)

Solo alcuni professori non permettevano l’accessoalle classi alle donne velate che, per aggirare il divieto, indossavano una parrucca o un cappello di lana. Gli studenti erano increduli la mattina del 15 luglio e, sorpresi per questa decisione, si chiedevano come mai il potente presidente turco avesse accolto una delle richieste avanzate durante la loro tenace protesta. (Yahoo Finanza)

Chiediamo a Dio di non farci mai più provare tradimenti come il 15 luglio I nostri compagni sono tutti i nostri martiri, da Malazgirt alla conquista di Istanbul, da Canakkale alla guerra d’Indipendenza, dallo sbarco a Cipro al 15 luglio. (TRT)

SI prevede che la crescita subirà una grave flessione nel 2022 quando «l’esperimento di politica monetaria non convenzionale della Turchia verrà fuori del tutto» Ma ci sono segni che in Turchia ci si sta preparando a segnalare un rapido rimbalzo dell’economia dalle profondità del periodo di crisi del coronavirus, il che potrebbe spiegare perché il «desiderio di Erdogan per i tagli dei tassi si è raffreddato recentemente». (AGC COMMUNICATION)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr