Allarme Unione Ciechi da Palermo: in una classe la metà ha bisogno di correzioni agli occhi

Allarme Unione Ciechi da Palermo: in una classe la metà ha bisogno di correzioni agli occhi
Giornale di Sicilia SALUTE

I numeri dell'Oms. Nel mondo vivono 39 milioni di ciechi e 246 milioni di ipovedenti gravi, generalmente anziani.

L'allarme lanciato dall'Unione Italiana Ciechi. "Il messaggio dell'Unione è quello della cultura delle prevenzione della vista

Uno dei sensi che ci permettono di orientarci e di vivere tutto ciò che ci circonda è la vista.

Sono 18,9 milioni, invece, i bambini affetti da un handicap visivo grave: 17,5 milioni ipovedenti e 1,4 milioni ciechi. (Giornale di Sicilia)

Ne parlano anche altri media

In secondo luogo è essenziale allocare nuove risorse destinate a indagini epidemiologiche su scala territoriale e nazionale che consentano di stimare con maggiore precisione la portata di questa emergenza. (Superando.it)

Il dato arriva da UICI-Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Liguria che oggi, nella giornata internazionale della vista, ha voluto fare il punto in sala Trasparenza di Regione Liguria sulle attività di prevenzione e di informazione verso la popolazione alla presenza dell’assessore regionale alle politiche sociali Ilaria Cavo. (IVG.it)

Sono circa 5mila le persone che oggi in Liguria sono ipovedenti o non vedenti. . » Leggi tutto (Liguria 24)

Giornata mondiale della vista – Cronaca4

. » Leggi tutto Sono circa 5mila le persone che oggi in Liguria sono ipovedenti o non vedenti. (Liguria 24)

Anche quest’anno Asti si prepara a celebrare la Giornata Mondiale della Vista, l’evento annuale dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB) che ricorre il secondo giovedì di ottobre. (La Nuova Provincia - Asti)

“Oggi è la giornata mondiale della vista e per noi è una giornata importante – ha spiegato il vicesindaco di Genova Massimo Nicolò -. E Regione Liguria ha messo in campo progetti mirati come lo sportello informativo creato assieme per l’organizzazione di attività ricreative e di socializzazione e poi la formazione preventiva in campo oftalmologico. (Cronaca4)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr