Scontro in Generali: perché Caltagirone si è dimesso?

Scontro in Generali: perché Caltagirone si è dimesso?
Money.it ECONOMIA

Rispetto alle dimissioni del vicepresidente, Gabriele Galateri di Genola (presidente Generali) ha espresso rammarico e sorpresa, respingendo categoricamente le motivazioni presentate da Caltagirone

Le azioni Generali hanno aperto la seduta in Borsa in flessione, scendendo sotto la parità.

Le dimissioni di Caltagirone dal Cda di Generali riportano l’attenzione sul clima di scontro nel gruppo.

La novità è emersa da un comunicato ufficiale dell’azienda pubblicato nella tarda serata del 13 gennaio: il consigliere di amministrazione e vicepresidente Francesco Gaetano Caltagirone ha presentato le sue dimissioni. (Money.it)

La notizia riportata su altri giornali

Il dossier Generali intanto è da tempo all’attenzione della, in particolare sul tema della presentazione di una lista per il rinnovo del consiglio di amministrazione da parte dello stesso cda del Leone. (Nordest Economia)

Sta di fatto che d’ora in avanti Caltagirone non sarà più tenuto a comunicare eventuali, ulteriori acquisti di azioni Generali fino al raggiungimento del 10%. E, dato che mancano poco più di tre mesi all’assemblea, appare improbabile che possa superare la soglia. (Nordest Economia)

E' questa una delle dirette conseguenze delle sue dimissioni dal board della compagnia assicurativa, che lo svincolano dunque dagli obblighi di comunicazione dei cosiddetti internal dealing. (Borsa Italiana)

Francesco Gaetano Caltagirone si è dimesso dal cda di Generali

L'imprenditore romano, aggiunge il Leone, ha comunicato la propria decisione ieri sera, richiamando un quadro nel quale la sua persona sarebbe 'palesemente osteggiata, impedita dal dare il proprio contributo critico e ad assicurare un controllo adeguato'. (Il Sole 24 ORE)

Le dimissioni di Caltagirone dalla vicepresidenza e dallo stesso consiglio di Generali consentiranno ora all’ingegnere di proseguire gli acquisti di titoli senza dover rivelare ogni sua singola mossa. L’obiettivo dei pattisti dovrebbe essere di superare il 17,2% in mano a Mediobanca (12,8% di propriet, 4,4% in prestito). (GameGurus)

Le accuse di Caltagirone sono state respinte dal presidente di Generali, Gabriele Galateri di Genola , il quale ha espresso “ vivo rammarico e sorpresa per la decisione assunta dal cav. (nella foto), tra i principali azionisti di Generali, ha annunciatodel gruppo (Insurance Trade)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr