Luan e Alban, il dramma dei due gemelli bruciati vivi insieme ai genitori nell'incidente in Bulgaria

Il Messaggero ESTERI

Uno dei sopravvissuti, citato dal quotidiano macedone Slobodan Pecat, ha raccontato di aver perso «tutta la famiglia», ovvero 10 persone, nel disastro.

Fra le vittime anche 12 bambini, fra i quali i due gemelli.

Sono tutti ricoverati e hanno ustioni alle mani e al volto, ma nessuno risulta in gravi condizioni.

Avevano 4 anni i gemelli Luan e Alban, morti carbonizzati insieme alla mamma Avni e al papà Jihan Ahmeti nell'autobus andato a fuoco dopo avere sradicato decine di metri di guard rail. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’autista dell’autobus di nome Memedi Kadri, 54 anni, viene descritto dai parenti come esperto di guida, con tanti viaggi con la stessa agenzia in tutta Europa, dalla Germania all’Italia e in Svizzera. (Il Resto del Carlino)

La dinamica e le indagini. Il solidarietà del Papa. Anche il Papa è rimasto profondamente addolorato dalla notizia, specialmente dalla morte di 12 bambini, e ha fatto giungere, a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, un telegramma di "sentita solidarietà", di preghiera per le vittime e di vicinanza ai superstiti al presidente della Macedonia del Nord, nazione di appartenenza delle vittime. (Vatican News)

Sette passeggeri sono stati messi in salvo. EPA EPA EPA EPA EPA EPA EPA EPA EPA EPA EPA Precedente Successivo 1 di 11. Bulgaria, tragedia stradale: 45 morti in bus incendiato . L'incidente è avvenuto sull'autostrada a 40 km a sud di Sofia. (Tuttosport)

Il ritorno a casa da una vacanza si è trasformato in quella che sarebbe stata la più grande tragedia stradale nella storia della Bulgaria. Una tragedia che ha tolto la vita a Luan e Alban Ahmeti, bruciati vivi tra le braccia della madre. (Caffeina Magazine)

A metà giornata tuttavia, non essendosi presentato nessun responsabile di 'Besa Trans', tutti sono andati via. Sembra che i sette sopravvissuti alla strage dormissero nella parte posteriore del bus e al momento dell'incidente sono riusciti a rompere il finestrino saltando fuori e mettendosi in salvo. (La Nuova Sardegna)

C'è anche questa famiglia albanese fra le vittime dell'incidente stradale più grave nella storia della Bulgaria che osserverà un giorno di lutto nazionale, mentre la Macedonia del Nord, paese di provenienza della maggior parte delle vittime ne farà tre. (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr