Trieste, farmacie sotto assedio per le richieste di tamponi: «Telefonate continue e toni sempre più accesi»

Trieste, farmacie sotto assedio per le richieste di tamponi: «Telefonate continue e toni sempre più accesi»
Il Piccolo INTERNO

Chi non ha prenotato il tampone in tempo, deve mettersi in lista d’attesa e sperare che qualcuno rinunci

A due giorni dall’entrata in vigore dell’obbligo di Green pass, le farmacie della regione, come del resto di tutta Italia, sono sotto pressione.

Telefoni roventi.

Fino a fine novembre non c’è un posto libero per effettuare un test antigenico rapido.

E toni sempre più aggressivi da parte di chi prenota i tamponi. (Il Piccolo)

La notizia riportata su altri giornali

«Guardando l'agenda spiega il titolare della farmacia Travagliati ci siamo accorti che già da giovedì c'è un incremento di prenotazioni per i tamponi. Al momento, da quanto si apprende, le farmacie della provincia di Latina ritengono comunque di riuscire a coprire la richiesta in termini di materiali. (Il Messaggero)

È stato firmato il protocollo d’intesa che garantirà la somministrazione dei test antigenici rapidi – validi per l’emissione della certificazione digitale – a prezzo calmierato da parte delle farmacie aderenti. (Gazzetta del Sud)

Dire che per l’entrata in vigore del green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro, da venerdì, sia tutto chiaro, non corrisponde proprio al vero. Aziende e privati ancora ieri erano alle prese con i quesiti sulla privacy, su chi dovrà assumersi l’onere «pratico» di controllare, su come evitare assembramenti e (La Stampa)

Green Pass e lavoro: "Impossibile per le farmacie soddisfare le richieste di tamponi, Stato di Diritti o di Doveri?"

La normativa vigente e le disposizioni non includono le parafarmacie tra i centri abilitati all'effettuazione dei test rapidi finalizzati allo screening sul SARS-CoV-2, ma solo le farmacie aperte al pubblico e le strutture sanitarie individuate con lo specifico protocollo d'intesa. (CasertaNews)

Il mercato dei tamponi. . «Continuiamo la nostra campagna vaccinale e invitiamo chi ancora non si è vaccinato a richiederlo Una strategia promozionale che sta volando nel mercato delle farmacie perché, ora più che mai, la richiesta è altissima. (ilmessaggero.it)

Dato che per motivi personali non mi sono vaccinata, pensavo ingenuamente di poter assolvere ai miei doveri usufruendo dei tamponi. Ad oggi io, come immagino molti altri, mi ritrovo in un amara situazione in cui lo Stato mi richiede una certificazione verde per svolgere il mio lavoro (diritto inalienabile rif. (TargatoCn.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr