Il 2022 sarà l’anno della rabbia (non solo dei giovani) contro la politica che non fa nulla per il clima?

Il 2022 sarà l’anno della rabbia (non solo dei giovani) contro la politica che non fa nulla per il clima?
Approfondimenti:
Corriere della Sera INTERNO

Il trucco dell’industria dei combustibili fossili E noi, restiamo a guardare?

Il che ti fa domandare cosa abbiano fatto in tutti questi decenni, senza nemmeno mai menzionare i combustibili fossili per un problema che, in misura molto, molto grande, è causato proprio da quelli.

E i livelli globali di CO2 e metano in atmosfera, responsabili di tale riscaldamento, hanno raggiunto nuovi picchi.

O il 2022 diventerà finalmente l’Anno della Rabbia — accantonando disperazione e speranza — contro l’inazione dei governi,come auspica il Los Angeles Times?

Per la prima volta è stata inclusa la cosiddetta “f-word”: fossil fuels, i combustibili fossili. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Secondo il Noaa, sono stati 20 i disastri climatici del 2021 con un conto superiore al miliardo di dollari. (Rinnovabili)

Gli esperti del servizio climate change di Copernicus ricordano la temperatura di 48,8 gradi, record europeo registrato in Sicilia, e precisamente a Floridia anche se il dato va ancora confermato. Il mese con la più elevata concentrazione è stato aprile 2021, durante il quale la media mensile globale di CO2 ha raggiunto 416. (La Sicilia)

I dati preliminari presentati oggi dal Servizio Copernicus per i cambiamenti climatici (Copernicus Climate Change Service, C3S) dell'Unione europea ricordano che le temperature medie degli ultimi trenta anni, dal 1991 al 2020, sono state 0,9 gradi più alte dei livelli preindustriali e che gli ultimi sette anni sono stati i più caldi a livello globale. (Ticinonline)

2015-2021, i sette anni più caldi

Le concentrazioni di gas serra nell’atmosfera hanno continuato ad aumentare, gli ultimi sette anni sono stati i più caldi in assoluto e il 2021 ha avuto l’estate più calda degli ultimi anni ma in generale è uno degli anni più freschi insieme al 2015 e il 2018. (Il Fatto Quotidiano)

Il Copernicus Atmosphere Monitoring Service ha infatti confermato che i livelli di anidride carbonica che hanno raggiunto un record globale annuale medio di colonna di 441 ppm (parti per milione). Il metano ha, invece, raggiunto un record annuale di circa 1876 ppb (parti per miliardo) (Open)

Anche nel Nord America il 2021 è stato un anno di grandi anomalie di temperatura. È l’ennesima conferma di un trend di riscaldamento così netto da restare costante dagli anni Ottanta: ogni decennio è stato più caldo di quello precedente. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr