Tokyo 2020, il comitato organizzatore: “Cancellare i giochi? Se i casi aumentano ci consulteremo”

Tokyo 2020, il comitato organizzatore: “Cancellare i giochi? Se i casi aumentano ci consulteremo”
Altri dettagli:
La Stampa SPORT

Toshiro Muto, capo del Comitato organizzatore di Tokyo 2020, in una conferenza stampa a tre giorni dalla cerimonia inaugurale, ha risposto così a chi gli domandava se è ancora possibile la cancellazione dei Giochi a fronte di un incremento di contagi da Covid

Il capo del Comitato organizzatore di Tokyo 2020 non esclude la cancellazione last minute delle Olimpiadi nel caso la situazione dovuta ai contagi Covid peggiorasse. (La Stampa)

La notizia riportata su altri media

AURONZO GIORNO 10 - Lazio, negativi i tamponi effettuati sul gruppo squadra: i dettagli. Calciomercato Lazio: intesa con il Bordeaux per Basic, ma c'è un ostacolo. Non possiamo prevedere cosa accadrà con i casi di coronavirus, ma se l'infezione si dovesse diffondere ulteriormente dovremmo nuovamente consultarci”. (La Lazio Siamo Noi)

A evidenziare questa problematica è stata anche la Nazionale italiana di ciclismo, che sta affinando la preparazione sulle strade nipponiche in vista della prova in linea. Proprio il timore di temperature estremamente alte nei mesi scorsi ha spinto gli organizzatori a spostare la sede della maratona da Tokyo a Sapporo. (OA Sport)

Alessia Orro, Anna Danesi ed Elena Pietrini hanno dimostrato che i letti reggono l’urto anche di atlete note per il fisico non certo minuto. Il simpatico montaggio è stato pubblicato dalla regista azzurra su Tik Tok e Instagram, con tanto di didascalia: “Se qualcuno avesse dubbi sui letti di Tokyo 2020, questa è la dimostrazione“. (Sportface.it)

Tokyo 2020, cancellazione last minute per allerta Covid: cosa sta succedendo

Proteggeremo la salute e la sicurezza del pubblico giapponese e, al tempo stesso, quella degli atleti e delle parti coinvolte” “Non possiamo prevedere cosa accadrà con il numero di casi – ha dichiarato in conferenza stampa -Se ci sarà un picco di casi, ne discuteremo”. (LaPresse)

Anche i vertici aziendali di colossi come Asahi, Panasonic, Fujitsu e Ntt hanno preso la stessa decisione. Le grandi aziende prendono le distanze. Intanto l'irrompere del coronavirus nel Villaggio Olimpico ha spinto le grandi aziende a cercare di dissociarsi da Giochi sempre più impopolari, visti con favore solo dal 33% dell'opinione pubblica nipponica, secondo l'ultimo sondaggio di Asahi Simbun. (AGI - Agenzia Italia)

Tokyo 2020, allerta massima in Giappone per i casi Covid. Potrebbero sia aumentare che diminuire e penseremo a cosa fare quando si presenterà davanti a noi il problema”. (Il Veggente News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr