Multe per i genitori dei bambini che usano troppo lo smartphone: la proposta di legge

Multe per i genitori dei bambini che usano troppo lo smartphone: la proposta di legge
Tech Fanpage SCIENZA E TECNOLOGIA

In queste ore è nata una proposta di legge che mira a regolamentare il fenomeno in modo piuttosto rigido, con divieti assoluti di avvicinarsi a questi dispositivi per i più piccoli, e altre restrizioni d'uso per i ragazzi fino ai 12 anni.

In ogni caso – si legge nella proposta – prima dei 12 anni l'utilizzo di smartphone e tablet da parte dei bambini essere sempre supervisionato e gestito dai genitori o da chi ne fa le veci. (Tech Fanpage)

Ne parlano anche altri giornali

L’ex ministro dell’istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha presentato una proposta di legge alla Camera, per vietare l’utilizzo di smartphone e tablet ai bambini che hanno un’età inferiore ai 12 anni. SMARTPHONE VIETATI AGLI UNDER 12: DAI 300 AI 1.500 EURO DI MULTA. (Il Sussidiario.net)

Il Parlamento prevede multe dai 300 ai 1.500 euro. Sono previste multe dai 300 ai 1. (Computer Magazine)

Come cambiare il tuo rapporto con i genitori. Essere figlio non rende facile capire i genitori. In pratica un terzo dei genitori che hanno partecipato a questa ricerca ha dichiarato che l’utilizzo di smartphone porta a rapporti conflittuali con i figli. (Tecnoandroid)

Covid, Istat: Calano le nascite a 404mila, -30% in 12 anni

In un’epoca in cui si inizia ad usare gli smartphone fin da bambini, c’è chi ha pensato di proporre una legge alla Camera dei Deputati che multerebbe in modo salato i genitori che permettono ai figli al di sotto di 12 anni, di usare gli smartphone più del dovuto. (AndroidPlanet)

Per i genitori, che non vigileranno, multe da 300 a 1500 euro. A riportare la notizia è Orizzonte Scuola. (Il Fatto Vesuviano)

Nel volgere di 12 anni si è passati da un picco relativo di 577mila nati agli attuali 404mila, ben il 30% in meno. È quanto emerge dal report Istat sugli indicatori demografici del 2020. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr