Coronavirus, "I non vaccinati paghino le proprie spese sanitarie o risarciscano i contagiati"

Coronavirus, I non vaccinati paghino le proprie spese sanitarie o risarciscano i contagiati
Altri dettagli:
Nurse Times SALUTE

Questa la provocatoria proposta dell’immunologo Mauro Minelli in alternativa all’obbligo vaccinale.

Così l’immunologo Mauro Minelli , che ha il ruolo di coordinatore per il Sud Italia della Fondazione per la medicina personalizzata, alimenta il dibattito sull’obbligo vaccinale contro il coronavirus, proponendo una personale alternativa.

E ancora: “Sappiamo anche che in questi soggetti il virus mutato muore dopo qualche giorno, senza alcuna possibilità di replicarsi. (Nurse Times)

Ne parlano anche altre fonti

Il 79,54% dei dipendenti scolastici del territorio regionale ha ricevuto la prima dose, mentre ad aver completato il ciclo di somministrazioni, entrambe le dosi o dose unica, è il 73,1%, contro il 78,2% della media nazionale. (RiminiToday)

Quando è partito lo studio, il green pass non era preventivato, le modifiche in corso d’opera – resesi necessarie visto l’incedere della pandemia – hanno fatto sorgere il problema. " Inconciliabile" è stato il termine utilizzato dalla Corte dei Conti quando ha bloccato la sperimentazione del vaccino italiano anti-Covid della ReiThera perchè la società avrebbe utilizzato i finanziamenti anche per ampliare lo stabilimento. (ilGiornale.it)

A dirlo è Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, intervenendo durante la trasmissione Radio anch’io su Rai Radio1. “Le vaccinazioni procedono al ritmo di 500.000 dosi somministrate al giorno. (AbruzzoLive)

Covid: Riccardi, giovani sanitari siano testimoni importanza vaccino

Sì al green pass. Verosimilmente la certificazione verde sarà necessaria anche per i ristoranti e i locali al chiuso e dovrebbe bastare anche il pass ottenuto dopo la prima dose. (MonzaToday)

Il questionario, compilabile in pochi minuti, in forma anonima e che non prevede la raccolta di dati sensibili, restituirà una miniera di informazioni preziose per l’ideazione di campagne informative e di sensibilizzazione mirate. (ModenaToday)

Si tratta della prova dell'efficacia dei vaccini e della conferma dell'importanza della vaccinazione di chi opera in ambito sanitario. Dobbiamo ricordarci che la libertà individuale termina dove inizia quella degli altri, quindi i sanitari che, al netto di problemi di salute che possono renderli inidonei all'inoculazione, forse hanno sbagliato lavoro". (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr