Bruno Giordano: “Spalletti ha grandi motivazioni, ma preferisco un altro tecnico. Su Sarri invece…”

Bruno Giordano: “Spalletti ha grandi motivazioni, ma preferisco un altro tecnico. Su Sarri invece…”
CalcioNapoli1926.it SPORT

Sarri-Lazio, l’opinione di Giordano. “I concetti sono quelli, le caratteristiche dei calciatori poi magari ti portano a fare qualcosa di diverso

Al Manchester è arrivato secondo e ha portato a casa un’Europa League, il Tottenham quando è andato via non ha fatto grandi cose.

Allegri, Sarri e Spalletti vengono da stagioni di stop, hanno tutti motivazioni, come anche Gattuso e Inzaghi.

Credo sia una garanzia, è un grande allenatore ma per fare risultati serve una grande società e una grande squadra. (CalcioNapoli1926.it)

Su altre testate

Dopo Loftus-Cheek, secondo quanto riportato da SkySport Sarri avrebbe proposto l'acquisto di Matteo Politano dal Napoli, esterno che si adatterebbe alla perfezione al suo 4-3-3 Nonostante sia ad un passo, la firma di Sarri slitta ancora. (Calciomercato.com)

Come riportato da Sky Sport, il sostituto sull’esterno potrebbe essere Riccardo Orsolini del Bologna. Calciomercato Napoli: Orsolini primo obiettivo se Politano dovesse essere ceduto alla Lazio. (Calcio News 24)

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Lazio. Un grande colpo per Claudio Lotito che, salutato Simone Inzaghi voltato all’Inter, ha puntato su un altro grande allenatore che conosce molto bene la nostra serie A. (CIP)

Sarri alla Lazio per incantare ancora: gioco e qualità al comando

Perché sa migliorare i calciatori che ha a disposizione, e lo fa attraverso il gioco. Sarri alla Lazio, Sacchi: “Ha imparato dal flop Juve, non era in sintonia coi dirigenti”. Nel pomeriggio è arrivata la tanto attesa ufficialità di Maurizio Sarri sulla panchina della Lazio. (Europa Calcio)

Lo Special One andò via, arrivò Conte che tentò di sfruttarlo in attacco, ma l’esperimento non andò bene. In ogni caso il Comandante vuole testare pure Correa e Lazzari, prima di fare nuovi acquisti (ilmessaggero.it)

Sarri è stato per quindici anni fra i dilettanti della Toscana. Infine il salto sbagliato, quello della Juve. (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr