Virus, i contagi sfondano quota mille e avvicinano la zona arancione

Virus, i contagi sfondano quota mille e avvicinano la zona arancione
La Repubblica SALUTE

I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 41: il totale raggiunge quota 8.278 con Torino che conta quasi la metà dei morti in Piemonte (3.769) seguita da Alessandria (1264) e Cuneo (949).

Vede quota 200mila la voce "guariti": ieri sono stati 1033 portando il totale a 190.439.

Il Piemonte supera di nuovo quota mille contagi.

E se sfonda quota 1,25 diventa rossa.

Non un dato di buon auspicio per la pagella che il ministero della Salute sta preparando e che rischia di riportare la regione in zona arancione dopo appena cinque giorni in zona gialla. (La Repubblica)

Su altre fonti

Come preannunciato dal Ministro della Salute Roberto Speranza, verrà prolungato al 30 aprile lo stato di emergenza, in scadenza il 31 gennaio. Peraltro, a differenza del recente passato, sono stati diversi gli amministratori che hanno chiesto la zona rossa in Sicilia (da Marsala a Palermo e Messina), con una presa di posizione ufficiale anche da parte dell’Anci. (Itaca Notizie)

Resterebbero ancora chiusi gli impianti da sci, spiragli invece per i musei aperti nei territori a basso livello di contagio da Covid-19. Verso l'abbandono del giallo per passare ad area a rischio medio-alto in arancione sono Lazio, Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Puglia, Umbria, Marche, Piemonte, provincia autonoma di Bolzano e provincia autonoma di Trento. (Tutto Atalanta)

"Non c'è altra strada diversa dall'unità per affrontare questa emergenza, la più grande dal dopoguerra. L'Aula della Camera ha approvato ieri la risoluzione di maggioranza sulle comunicazioni del ministro Speranza sul prossimo Dpcm con le ulteriori misure di contrasto al Coronavirus, con 295 voti a favore, 220 contrari e sette astenuti. (Teleborsa)

Nuovo decreto: spostamenti in due più under 14 solo nel proprio comune in fascia arancione e rossa

Zona arancione nel Lazio, cosa cambia: bar e ristoranti chiusi, no asporto dopo le 18. Che cosa possiamo fare oggi? Con le regole che scatteranno fra qualche giorno i bar non potranno più fare asporto dopo le 18. (Il Gazzettino)

Altra misura stabilita è quella del divieto di spostamento verso le seconde abitazioni fuori regione, una misura che diventa ancora più stringente per chi si trova in fascia arancione, dove è vietato spostarsi nelle seconde case fuori comune, tranne che per motivi di urgenza dovuti alla soluzione di un problema inderogabile. (VareseNoi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr