Tennis, ranking: comanda Djokovic e ora nel mirino c'è il record da numero 1 di Federer

Tennis, ranking: comanda Djokovic e ora nel mirino c'è il record da numero 1 di Federer
la Repubblica SPORT

Perde una posizione Fabio Fognini, ora al 18esimo posto, due passi indietro in classifica anche per Jannik Sinner, adesso in 34esima posizione, e scende di un gradino Lorenzo Sonego, ora al numero 36.

Gli altri azzurri. Perde tre piazze Stefano Travaglia, al 63esimo posto, mentre avanza di una posizione Salvatore Caruso (77^, vicino al suo best ranking di numero 76).

Il terzo turno raggiunto nell'Open australiano permette invece a Sara Errani un balzo in avanti di 28 posti: la ravennate è ora numero 106, vicina al ritorno fra le prime cento al mondo. (la Repubblica)

Su altri media

Novak Djokovic, la nona sinfonia di un super-uomo. Voto 10 C’è veramente poco da dire, per noi, le parole sono finite. Voto 9. Rafael Nadal, con Melbourne un rapporto difficile. Lo spagnolo è arrivato all’appuntamento con gli Australian Open non al top (Tennis Fever)

Nel tabellone maschile a vincere è stato il favorito del torneo Novak Djokovic, al suo terzo successo consecitivo a Melbourne e nono complessivo. Rafael Nadal 6 - Lo spagnolo conferma che l'Australian Open è lo Slam che gradisce di meno e si ferma ai Quarti di finale del torneo. (Tennis World Italia)

L'iniziativa di Djokovic per aiutare gli altri tennisti. Djokovic, da parte sua, ha deciso di far parlare ancora una volta i fatti ed ha dato vita ad un’iniziativa davvero incredibile. Djokovic è stato il primo tennista ad esporsi sulla complicata situazione che ha colpito molti suoi colleghi nei giorni che hanno preceduto l’inizio dei tornei. (Tennis World Italia)

Se non l'amore, almeno i record: così Djokovic vuole battere Nadal e Federer - ilNapolista

Non una novità, su questi schermi. Con ottime chance di essere completato entro la fine della stagione perché se c’è un essere umano attrezzato per completare il Grande Slam, quello vero, nell’anno solare, è il fuoriclasse di Belgrado (Corriere della Sera)

Grazie al nono titolo in Australia (diciottesimo slam in totale), il serbo supererà l’8 marzo le 310 settimane da n. 1 del mondo. Adesso i miei obiettivi e la mia organizzazione cambieranno (Tennis Fever)

E’ più macchina che uomo”. Medvedev, appena perduta la finale degli Australian Open, ha detto che i tre grandi del tennis moderno, Djokovic, Nadal e Federer, sono un misto di uomo e macchina. Nadal e Federe hanno entrambi 20 titoli del Grande Slam, due in più. (IlNapolista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr