Hermes Ferrari "lo Sciamano" italiano: "Se il governo non ci ascolta siamo pronti a scendere di nuovo in Piazza sperando di essere ancora di più!" - Informazioni condivise

Hermes Ferrari lo Sciamano italiano: Se il governo non ci ascolta siamo pronti a scendere di nuovo in Piazza sperando di essere ancora di più! - Informazioni condivise
Tag24 - Radio Cusano Campus INTERNO

Il nostro movimento è partito il 15 gennaio ed eravamo in pochissimi, oggi abbiamo dimostrato che siamo sempre di più ad avere difficoltà a vivere.

Sto continuando a tenere aperto da mesi, certo la gente è molta di meno rispetto a prima ma almeno si lavora.

Questo è il Paese dei controsensi.”. IL MOVIMENTO “IO APRO”. “Non andiamo contro la Legge ma rispettiamo il diritto al lavoro e ciò è incontestabile!

Se il governo non ci da una risposta siamo pronti a scendere di nuovo in piazza sperando di essere ancora

“Ho gia manifestato il 4 maggio scorso a Reggio Emilia avanti al Comune portando avanti da sempre la nostra battaglia. (Tag24 - Radio Cusano Campus)

Ne parlano anche altre fonti

Per il futuro della protesta, invece: “Se non ci daranno risposte entro 48 ore, alla prossima manifestazione saremo in 10 mila”. (Corriere TV)

Da oltre un anno moltissime attività commerciali sono costrette alla chiusura per colpa del Covid. In una prima fase ciò era giustificato dall’emergenza: il virus era un’incognita assoluta, così come i meccanismi di contagio e le precauzioni da prendere. (Kongnews)

Roma, 8 apr. Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa (LaPresse)

Esercenti in protesta a Roma. Riaprire per non morire

A LaPresse, Lorenzo Nannelli, legale della rete di ‘Io apro’, insieme con i colleghi Mauro Sandri e Linda Corrias, dice: “Abbiamo intasato le Prefetture d’Italia e siamo in attesa di risposte. (LaPresse)

Advertisements. A Napoli i commercianti sfilano con le croci contro le restrizioni imposte dal governo. (Corriere Quotidiano)

Noi stiamo combattendo anche contro una disperazione sociale diffusa che rischia di diventare esplosiva. Ieri Roma, oggi Firenze. (AdHoc News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr