Dell'Udinese, di Lusiadi e trentasettenni padovani

Dell'Udinese, di Lusiadi e trentasettenni padovani
TuttoUdinese.it SPORT

Purtroppo, e sottolineo che sono cose mie, a me piace una squadra che cerchi di offendere difendendosi con ordine, come faceva il vituperato Rocco

Parlo della Juventus perché dell'Udinese di oggi ho poco da dire: bravi i bianconeri, in grado di tenere sotto scacco le schiere di arancio vestite senza poi tanti patemi.

Peccato: avesse giocato, l'Udinese, contro Torino e Cagliari come stasera i punti sarebbero di certo arrivati: ma se si parte sempre da 0-1, rigore dopo rigore dopo rigore, è complicato risalire la china anche quando si scopre un Molina che per la seconda gara di fila segna nei primi dieci minuti di gioco. (TuttoUdinese.it)

Su altre fonti

Da buon presidente, Andrea Agnelli, ne difende il rendimento e, quindi, la sua scelta: «Non mi sono mai pentito di aver preso Cristiano Ronaldo. Subito fuori dalla Champions e, adesso, in dubbio per l’iscrizione alla prossima: al solo pensarlo a inizio campionato, fantascienza. (Corriere della Sera)

Altra partenza shock per la Juventus che fallisce l’approccio in una sfida fondamentale come quella di oggi contro l’Udinese. Atteggiamento quindi ampiamente rivedibile per la truppa di Pirlo che nel corso della prima frazione è finito ancora una volta nel mirino della critica dei tifosi. (CalcioMercato.it)

Sono tre punti tanto dorati quanto inaspettati per una Juve che ha visto i peggiori fantasmi ed ora può pensare al Milan con più tranquillità Dal 5° posto virtuale alla zona Champions blindata: cambia tutto tra l'83° e 89° minuto, per una vittoria che fuori casa mancava da cinquanta giorni. (La Stampa)

Doppio CR7, la Juve rimonta nel finale a Udine e sale al secondo posto

Sulla punizione già dal campo la sensazione era che non ci fosse, poi però l’arbitro era in buona posizione per decidere, rivedendola viene l’amaro in bocca". Nella ripresa ci siamo avvicinati spesso alla porta della Juventus , non riuscendo a chiuderla però. (Corriere dello Sport.it)

Quando sei abituato a lottare per lo scudetto e non la Champions qualcosa cambia. Ora l’obiettivo è cambiato e dobbiamo raggiungerlo a tutti i costi, anche se sarà faticoso” (La Lazio Siamo Noi)

Aiutati, va detto, da una sciocchezza di De Paul, che dopo aver giocato 80 minuti da leader, tradisce proprio sul più bello. I bianconeri vanno sotto dopo 10' beffati da Molina, faticano a reagire fino all'83', quando Ronaldo trova il pari su rigore, causato da un'ingenuità di De Paul. (Udinese Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr