Arbitri, il verdetto sul caso rimborsi gonfiati: Pasqua e La Penna squalificati

Arbitri, il verdetto sul caso rimborsi gonfiati: Pasqua e La Penna squalificati
Calcio Casteddu SPORT

Sono infatti arrivati i verdetti sul caso rimborsi gonfiati degli arbitri italiani: dopo l’indagine della Procura federale, Fabrizio Pasqua e Federico La Penna sono stati squalificati rispettivamente per 16 e 13 mesi.

In caso di conferma in appello, dunque, per i due arbitri ci sarebbe il pensionamento anticipato

Una sentenza pesante, che confermerebbe come i fischietti gonfiassero le note spese delle loro trasferte. (Calcio Casteddu)

Ne parlano anche altri giornali

Dopo mesi di attesa, la Commissione disciplinare dell’Aia ha preso una decisione in merito al caso rimborsi degli arbitri che era scoppiato durante la fine dei campionati. Infrazioni che riguardano cifre minime, come arrotondamenti su scontrini di pranzi e cene. (Udinese Blog)

Oggi i provvedimenti: 13 mesi di squalifica per La Penna e 16 per Pasqua. L'accusa era quella di rimborsi gonfiati per cifre minime con arrotondamenti di scontrini di pranzi, cene e taxi, che non superavano i 250 euro. (L'Unione Sarda.it)

Terremoto nel mondo arbitrale: Fabrizio Pasqua e Federico La Penna sono stati squalificati rispettivamente per 16 e 13 mesi dalla Commissione disciplinare dell'Aia per il caso-rimborsi, scoppiato lo scorso maggio. (la Repubblica)

Caso rimborsi arbitri, La Penna e Pasqua squalificati per più di un anno

Se la sanzione venisse confermata, equivarrebbe alla radiazione perché superiore a un anno. I due arbitri di serie A Federico La Penna e Fabrizio Pasqua, 37 e 38 anni, coinvolti nel caso-rimborsi, sono stati squalificati rispettivamente per 13 e 16 mesi dalla Commissione disciplinare dell’Aia, una sanzione che se venisse confermata nei gradi di giudizio successivi varrebbe uno stop definitivo perché superiore a un anno: le norme di funzionamento degli Organi Tecnici (e cioè delle commissioni che radunano gli arbitri e delle varie categorie) prevedono infatti che non possano essere mantenuti nel ruolo gli associati che abbiano subito nei 10 anni precedenti pene superiori a un anno. (La Gazzetta dello Sport)

Sospesa l’attività agonistica Lo Spezia ha comunicato che sei calciatori Spezia, cluster Covid: sei positivi in squadra. (Juventus News 24)

La segnalazione è arrivata il 21 aprile 2021 dall’Aia di Trentalange, a causa di incongruenze nella compilazione dei rimborsi spese di alcuni associati. (Stadionews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr