Coronavirus, la variante Delta spaventa. “E' del 40% più trasmissibile”

Coronavirus, la variante Delta spaventa. “E' del 40% più trasmissibile”
Telemia ESTERI

Nonostante l’alta copertura vaccinale, aumentano i contagi nel Regno Unito a causa della mutazione indiana: tutti i dati. Continua a far paura, in Gran Bretagna, la variante Delta del Coronavirus, conosciuta anche come variante indiana.

Venerdì scorso, invece, il numero di nuovi contagi, saliti a 6.238, aveva segnato il maggior incremento giornaliero dal 25 marzo scorso.

Il ministero della Salute dà anche i numeri dei vaccinati: 40.333,231 persone (il 60% della pololazione), di cui 27.661,353 (oltre il 40%) hanno ricevuto anche la seconda dose. (Telemia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La diffusione della variante Delta del coronavirus (la cosiddetta variante indiana) minaccia ogni giorno di più le riaperture nel Regno Unito: il paese, infatti, da giorni deve fare i conti con un aumento dei contagi: ieri, ad esempio, i casi accertati sono stati 5.341, più del doppio rispetto a una settimana fa, mentre resta fortunatamente ancora contenuto il numero dei decessi, che sono stati 4 portando il totale a 127.840 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. (Fanpage.it)

Chris Hopson, alto dirigente del servizio sanitario nazionale britannico (Nhs), ha notato da parte sua come l’incremento dei ricoveri abbia riguardato finora in maggioranza pazienti più giovani e non ancora pienamente vaccinati e non sia stato comunque “molto significativo” nel Paese a paragone del rimbalzo di casi: a conferma del fatto che “i vaccini sembrano aver spezzato la catena fra i contagi da Covid-19 e la possibilità di ammalarsi gravemente o di morire” (Positanonews)

E da domani si inizia a inoculare chi ha meno di 30 anni I nuovi contagi sono in calo rispetto ai 5.765 casi di sabato ma in rialzo del 65% rispetto ai 3.240 casi di domenica scorsa. (Zoom24.it)

Regno Unito, “la variante indiana è più trasmissibile del 40%”

Ansa. Chris Hopson, alto dirigente del servizio sanitario nazionale britannico (Nhs), ha notato che l'incremento dei ricoveri ha riguardato finora in maggioranza pazienti più giovani e non ancora pienamente vaccinati e non sia stato comunque "molto significativo" nel Paese a paragone del rimbalzo di casi. (Sky Tg24 )

Ma l’epidemiologa Meaghan Kall su Twitter ha insistito sulla necessità di proseguire con le vaccinazioni, unico modo per sconfiggere il coronavirus Sars-CoV-2. Dalle analisi emerge inoltre che la variante indiana potrebbe essere maggiormente resistente al vaccino. (Il Fatto Quotidiano)

Le parole del ministro della Salute britannico, Matt Hancock. Nel Regno Unito continua la diffusione della variante indiana del coronavirus, che è il 40% più trasmissibile rispetto a quella britannnica. (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr