Von der Leyen da Erdogan, ma per lei niente sedia d’onore

Von der Leyen da Erdogan, ma per lei niente sedia d’onore
Yahoo Notizie INTERNO

Paradossalmente credo che "Damiano er Faina", svelando il peggio della cultura che sta dietro il catcalling, contribuisca in maniera efficacissima alla condanna del fenomeno, molto più che con le sue scuse

La polemica divampa e Damiano Coccia, come di regola in questi casi, finisce col chiedere scusa dicendo che non voleva offendere nessuno.

Alla figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti, aveva, per così dire, replicato "Er Faina", con parole che non voglio riportare, anche perché si trovano ovunque. (Yahoo Notizie)

Su altri giornali

“La visita ad Ankara avrebbe dovuto rappresentare un messaggio di fermezza e unità dell’approccio dell’Europa alla Turchia Le unità” responsabili del protocollo di Turchia e Ue “si sono incontrate prima della visita e le loro richieste sono state soddisfatte”, ha detto il capo della diplomazia di Ankara. (L'HuffPost)

Si è difeso su Facebook dicendo che le autorità turche hanno rispettato strettamente il protocollo e che né lui né Von der Leyen hanno voluto fare scene ma concentrarsi sugli interessi dei cittadini. Erdogan in un colpo solo è riuscito a dividere le istituzioni europee e a umiliare le donne. (L'Espresso)

Il gesto è stato un motivo in più che ha portato von der Leyen, nel suo colloquio con il capo di Stato turco, a insistere sulla Convenzione di Istanbul e sul rispetto dei diritti umani, in primis delle donne. (Gazzetta del Sud)

Turchia, la poltrona mancante per von der Leyen. Il Sofagate è già lo specchio della debolezza europea

In segno di protesta, l’ex-ministra della Salute, ha lasciato una sedia vuota al centro dell’Aula della Camera, che è stata subito dopo rimossa da un assistente parlamentare. (Open)

Ma quell’immagine rivela molto di più. Per questo oggi siamo ancor più vicino a Ursula Von Der Leyen perché molte donne si sono riconosciute in quella vergognosa situazione. (L'HuffPost)

L’immagine di Michel che si mette a sedere di fronte a von der Leyen che dice “ehm…” mostrando imbarazzo, perplessità e disappunto non sarà dimenticato facilmente. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr