Congo, Forze Ruandesi negano responsabilità per morte Attanasio

Approfondimenti:
LaPresse INTERNO

Secondo Fdlr, l’attentato sarebbe avvenuto “non lontano” da pattuglie delle forze armate della Repubblica Democratica del Congo.

(LaPresse) – Le Forze Democratiche della Liberazione del Ruanda (Fdlr) negano la responsabilità dell’attacco avvenuto in Congo, costato la vita all’ambasciatore italiano italiano Luca Attanasio, al carabiniere Vittorio Iacovacci e all’autista locale Mustapha Milambo.

“Le Fdlr rivolgono le loro condoglianze ai familiari delle vittime, al governo e al popolo italiano”, conclude la nota

Milano, 23 feb. (LaPresse)

Su altre testate

L'attacco sarebbe avvenuto in un tentativo di rapimento o di furto di aiuti alimentari da parte di 7 ribelli ruandesi. cronaca. Luca Attanasio e Vittorio Iacovacci vittime di un agguato insieme all'autista della vettura della missione Onu che li trasportava nell'est del paese. (TG La7)

Gli ha fatto eco Ettore Rosato: "Gravissimo attacco in Congo ai danni di un convoglio delle Nazioni Unite nel quale viaggiava l’Ambasciatore italiano Luca Attanasio, rimasto ucciso insieme ad un carabiniere della scorta. (Fanpage.it)

Il cordoglio di Saronno per la morte dell'ambasciatore Luca Attanasio

In quella regione, tra Congo, Ruanda e Uganda, diversi gruppi armati si contendono le risorse naturali della zona. Iacovacci a breve avrebbe concluso la sua missione nel paese africano e sarebbe rientrato in Italia. (TG La7)

Anche a Saronno è unanime il cordoglio per la morte di Luca Attanasio , ambasciatore italiano in Congo, originario di Limbiate, ucciso con il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo. (Varesenews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr