Omicron, tra i nuovi sintomi anche disturbi intestinali. Come riconoscerli quando si è contagiati

Omicron, tra i nuovi sintomi anche disturbi intestinali. Come riconoscerli quando si è contagiati
Approfondimenti:
ilgazzettino.it ESTERI

Ma, dato che in molti casi la sintomatologia dell'infezione da Covid è ampia e differenziata, come riconoscere quando si è effettivamente contagiati?

In uno degli studi più ampi condotto nel Regno Unito, in cui milioni di pazienti segnalano autonomamente la propria sintomatologia, i soggetti positivi alla variante Omicron hanno dichiarato alcuni sintomi

Omicron corre veloce e l'aumento dei contagi da Covid in tutta Europa sembra essere collegato proprio al diffondersi della nuova variante. (ilgazzettino.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Cinque i sintomi principali della variante Omicron. Secondo la ricerca sarebbero cinque i sintomi principali: naso che cola, mal di testa, senso di affaticamento, starnuti e mal di gola. Gli altri sintomi. (Gazzetta del Sud)

In uno degli studi più ampi condotto nel Regno Unito, in cui milioni di pazienti segnalano autonomamente la propria sintomatologia, i soggetti positivi alla variante Omicron hanno dichiarato alcuni sintomi (L'Occhio)

Secondo uno studio preliminare sudafricano, la variante Omicron è in possesso di un tasso molto più elevato di "trasporto asintomatico" rispetto alle varianti precedenti: tra coloro che si infettano, un grande numero è asintomatico. (Today.it)

Variante Omicron, quali i sintomi più comuni e come si manifesta nei vaccinati

È il dato che emerge dall’ultima flash survey condotta in collaborazione tra l’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri e l’Asst Bergamo Est. (Prima Bergamo)

Sono cresciuti anche i ricoveri, ma negli ultimi giorni la curva sta cambiando forma: continua a salire, ma flette. GUARDA IL VIDEO: Covid, perché il bollettino giornaliero è utile l Regno Unito è uno dei Paesi in cui Omicron è arrivata prima e, con essa, la quarta ondata di coronavirus. (Sky Tg24 )

I sintomi della variante Omicron. Come è emerso dalle ultime ricerche, sembrerebbe che chi viene contagiato dalla variante Omicron non perde il gusto e l’olfatto come avveniva in precendenza. In Italia crescono sempre di più i contagi associati alla variante Omicron. (Blitz quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr