Pensioni, si tratta su quota 102-104: l’ipotesi di aumento graduale

Corriere della Sera INTERNO

Nessuno si aspettava una proposta secca come Quota 102 nel 2022 e Quota 104 nel 2023 e niente aperture sull’ampliamento dei lavori gravosi e sulla proroga di «opzione donna».

Costoro, se Quota 100 (62 + 38) fosse stata prorogata nel 2022, sarebbero potuti andare in pensione anticipata l’anno prossimo.

Ovviamente queste correzioni comporterebbero la necessità di aumentare gli stanziamenti previsti nel triennio (circa 1,5 miliardi) dal Dpb, perché andrebbero in pensione anticipata più lavoratori

Si partirebbe cioè con Quota 102, per passare l’anno successivo o due anni dopo a 103 e così via fino a 104. (Corriere della Sera)

Su altre testate

A queste categorie di lavoratori la Redazione ha già spiegato come ottenere 5 mesi di contributi gratis ai fini della pensione INPS. L’INPS riconosce 4 mesi di contributi in più ai lavoratori pubblici e privati che presentano questa domanda. (Proiezioni di Borsa)

4 ' di lettura. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube. Riforma delle pensioni: Quota 102 e Quota 104. Cosa accade invece con Quota 102 (64+38) e Quota 104 (66+38)? (The Wam.net)

Team Italia srl è il responsabile del trattamento dei Dati personali ai sensi della legge applicabile. Il conferimento di Dati Personali non contrassegnati da un asterisco o altrimenti contrassegnati come obbligatori è meramente facoltativo e il mancato, parziale o inesatto conferimento di tali Dati Personali non comporta alcuna conseguenza. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Con l’ulteriore rischio della pensione a 67 anni per le donne sotto i 60. Incubo pensione a 67 anni per le donne sotto i 60. (InvestireOggi.it)

Ancora, parliamo di 336 euro con anzianità assicurativa fino a 15 anni per i dipendenti e a 18 anni per gli autonomi Dicembre 2021 è infatti il mese dell’assegno maggiorato Inps, che arriva senza dover fare domanda. (ContoCorrenteOnline.it)

Il presidente dell’Inps Tito Boeri ha lanciato un forte allarme, spiegando che a provocare questo disastro per alcuni lavoratori sarebbe l’assenza di continuità contributiva. Pensioni, l’allarme dall’Inps: rischio di andarci a 75 anni. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr