Marquez e Rossi lontani dal vertice: è la fine di un’era in MotoGP

Marquez e Rossi lontani dal vertice: è la fine di un’era in MotoGP
Altri dettagli:
La Gazzetta dello Sport SPORT

LEGGI ANCHE Bagnaia e gli allenamenti: i segreti del pilota Ducati. Le difficoltà di Rossi Adesso i due leoni soffrono.

Forse non è ancora la fine di un'era, almeno per entrambi, ma ne segna una profonda inversione di tendenza.

LEGGI ANCHE Chi è Pedro Acosta, il nuovo fenomeno delle moto. I dolori di Marquez Nel cono d'ombra c'è anche Marc Marquez, che dopo l'infortunio deve sgomitare a ridosso della top-10 e che, aspetto di maggiore riflessione, inizia a fare scelte conservative. (La Gazzetta dello Sport)

La notizia riportata su altri giornali

Razlan Razali, direttore del Team Petronas per cui corre Valentino Rossi ai microfoni di Sky ha dichiarato che «Valentino non va male, ma i giovani vanno più forte». Dipenderà molto da pista a pista, ma ci proveremo ad ogni modo» (Corriere della Sera)

Per Valentino Rossi un mese di stop è equivalso a due gare saltate, forse troppo poco per trovare notevolmente modificato il mondo attorno a lui. I 50 millesimi tra il poleman 2020 e 2021 di Jerez de la Frontera diventano mezzo secondo in più per Rossi (FormulaPassion.it)

La necessità di coprire tante tornate è stata dettata, molto probabilmente, dall’assenza di Quartararo e quindi lo scopo era quello di raccogliere più dati possibili. (OA Sport)

Valentino Rossi: “Meraviglioso non soffrire di sindrome compartimentale”

“Se penso a dove eravamo lo scorso anno e per quali posizioni lottiamo in questo 2021 – ha detto Espargarò – non posso che essere soddisfatto. Sono state queste le principali novità testate da Honda a Jerez per rendere più performante la RC213V. (Moto.it)

Abbiamo provato ad iniziare i test di Jerez ma ho subito visto che ero molto limitato nel proseguire l'allenamento Quasi tutti i piloti ufficiali hanno dunque avuto modo di prendere maggiore confidenza con la propria moto e provare nuovi assetti in vista dei prossimi appuntamenti iridati. (Sport Fanpage)

Poi c’erano alcune cose da provare per Yamaha – aggiunge Valentino Rossi -. La sindrome compartimentale. Ha fatto il giro del web la foto tra Valentino Rossi e Fabio Quartararo che si sono scambiati i caschi. (Corse di Moto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr