Ray-Ban Stories, gli occhiali smart di Facebook: la nostra prova

ilmessaggero.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Foto. Ray-Ban Stories, come sono fatti. Perché una cosa va chiarita subito: i Ray-Ban Stories possono essere usati come normalissimi occhiali da sole.

PREZZI E DISPONIBILITÀ. I Ray-Ban Stories saranno in vendita presso i negozi Ray-Ban e sul sito ray-ban.com a partire da oggi in Italia, Usa, Regno Unito, Australia, Irlanda e Canada.

«Siamo molto orgogliosi di aver dato vita a Ray-Ban Stories insieme ai nostri partner di Facebook» ha affermato Rocco Basilico, Chief Wearables Officer di EssilorLuxottica. (ilmessaggero.it)

Ne parlano anche altri media

Le fughe di notizie mostrano tre dei classici stili di montatura di Ray-Ban tra cui Wayfarer e Round (che appare sopra nell’immagine), insieme a Meteor (che invece appare sotto). Sono ricoperte dal classico logo di Ray-Ban, ma non c’è traccia di alcun marchio proprietario di Facebook, tranne che sulla scatola. (NewsDigitali)

Ma cosa possono fare questi nuovi occhiali intelligenti? Mark Zuckerberg, il papà di Facebook, li indossa già da qualche. di Luca Bolognini. Gli occhiali del futuro indossano un stile intramontabile. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Il comunicato del club. “Il West Bromwich Albion ha una storia orgogliosa e combatte tutte le forme di discriminazione. L’ultima è stata presa dal West Bromwich Albion che ha bannato a vita dallo stadio, e dalle attività coinvolgenti il club, un tifoso di 50 anni che aveva inviato un messaggio d’insulti al giocatore Romaine Sawyers sui social. (Calcio In Pillole)

Un po’ a sorpresa sono disponibili sul mercato gli occhiali smart, intelligenti, realizzati dall’interessante collaborazione fra EssilorLuxottica, leader mondiale della produzione di occhiali, e Facebook. (Il Sussidiario.net)

A prima vista sembrano dei classici Ray-Ban ma in realtà scattano foto, registrano video e permettono di far partire una telefonata e ascoltare musica senza mani, con l'assistente vocale. Per le operazioni di registrazione e scatto c'è un tastino sull'asta destra, una luce lampeggia intorno alle due fotocamere per avvisare le persone che il dispositivo sta catturando le immagini. (RSI.ch Informazione)

E invece la realtà, con i Ray-Ban Stories, ha superato di gran lunga la fantasia. Chi mai avrebbe pensato che poter indossare un paio di occhiali in grado di scattare foto, girare video, registrare audio e riprodurre suoni e voce durante una telefonata fosse un gesto alla portata di tutti? (Vogue Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr