Oggi la presentazione della mostra virtuale "A ferro e fuoco. L'occupazione italiana della Jugoslavia 1941-1943" – Friulisera

Oggi la presentazione della mostra virtuale A ferro e fuoco. L'occupazione italiana della Jugoslavia 1941-1943 – Friulisera
Friuli Sera ESTERI

Oggi martedì 6 aprile alle ore 17, si terrà on line la presentazione della mostra virtuale "A ferro e fuoco.

L'occupazione italiana della Jugoslavia 1941-1943", realizzata dal Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali - Dispes dell'Università di Trieste assieme all'Istituto nazionale Parri ed all'Istituto regionale per la storia della resistenza e dell'età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia. (Friuli Sera)

La notizia riportata su altre testate

Sarebbe auspicabile una dichiarazione ufficiale del Presidente della Repubblica e degli altri vertici istituzionali: le due camere dovrebbero almeno votare una risoluzione”. Questa assenza di memoria storica e ricostruzioni revisionistiche del periodo hanno prodotto un pericoloso atteggiamento di minimizzazione dei crimini fascisti. (Vicenza Più)

Per questo 134 studiosi italiani, croati e sloveni hanno scritto alle istituzioni del nostro Paese affinché riconoscano i crimini commessi dall’esercito italiano. “Ci raccontiamo sempre che siamo stati vittime della Seconda guerra mondiale, ma c’è anche un’altra parte che dobbiamo ricordare: quella in cui siamo stati carnefici”. (il Dolomiti)

L’Italia monarchico-fascista costituì la «provincia italiana di Lubiana» in Slovenia annettendo al regno di casa Savoia, dal luglio 1941, anche il Montenegro. (Il Manifesto)

“Siamo stati anche carnefici”, a 80 anni dall'invasione della Jugoslavia oltre 130 studiosi chiedono il riconoscimento dei crimini fascisti - il Dolomiti

Zagabria e Belgrado sono occupate dalle forze di terra rispettivamente il 10 e il 12 aprile. Così lo stato maggiore e la diplomazia italiana pianificavano, alle spalle dell’amica Jugoslavia, la sua spartizione. (Il Piccolo)

- Adrian_in_it : RT @vlastabernard: Oggi 6 aprile @tagadala7 perché vi piace ricordare la storia, anche quella meno importante. - albertocaldana : L'invasione nazi-fascista alla Jugoslavia: la guerra criminale che l'Italia nasconde - vlastabernard : Oggi 6 aprile @tagadala7 perché vi piace ricordare la storia, anche quella meno importante (Zazoom Blog)

“Ci raccontiamo sempre che siamo stati vittime della Seconda guerra mondiale, ma c’è anche un’altra parte che dobbiamo ricordare: quella in cui siamo stati carnefici”. (il Dolomiti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr