Debito pubblico sempre più alto, nuovo record a 2.725 miliardi

Debito pubblico sempre più alto, nuovo record a 2.725 miliardi
Corriere della Sera ECONOMIA

La quota del debito detenuta dalla Banca d’Italia è stata pari al 23,4% (0,4 punti percentuali in più rispetto al mese precedente); la vita media residua è lievemente diminuita, a 7,4 anni

Continua a salire il debito pubblico toccando l’ennesimo record.

L’intervista «Il nuovo patto di Stabilità?

L’incremento è dovuto all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (36,3 miliardi, a 120,8), che ha più che compensato l’avanzo di cassa delle amministrazioni pubbliche (7,1 miliardi). (Corriere della Sera)

Su altri media

Nei primi sette mesi del 2021 le entrate tributarie sono state pari a 243,2 miliardi, in aumento del 13,8 per cento (29,5 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno A luglio le entrate tributarie sono state pari a 48,4 miliardi, in aumento del 10,5 per cento (4,6 miliardi) rispetto al corrispondente mese del 2020. (ciociariaoggi.it)

Milano, 15 set. (LaPresse) – Le entrate tributarie e contributive nei primi sette mesi dell’anno evidenziano nel complesso una crescita dell’8,8% (+32.389 milioni di euro) rispetto all’analogo periodo dell’anno 2020. (LaPresse)

Le stime dell’Unione Nazionale Consumatori hanno peggiorato il peso del debito pubblico che grava su ogni italiano. A quanto ammonta il debito pubblico in Italia? (Money.it)

Inflazione al 2% in agosto: è il massimo dal 2013. Nuovo record per il debito pubblico: sfonda 2.700 miliardi

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 30,0 miliardi, mentre quello delle Amministrazioni locali è diminuito di 0,3 miliardi; il debito degli Enti di previdenza è rimasto stabile. (Rai News)

Bankitalia rileva inoltre che a luglio le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 48,4 miliardi, in aumento del 10,5 per cento (4,6 miliardi) rispetto al corrispondente mese del 2020. (La Provincia Pavese)

Nei primi sette mesi del 2021 le entrate tributarie sono state pari a 243,2 miliardi, in aumento del 13,8 per cento (29,5 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno Anche in questo caso, a far accelerare l'indice del costo della vita sono stati soprattutto i prezzi dei beni energetici, cresciuti del 12,7%. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr