Bolide elettrico made in Reggio: Faw-Silk investe un miliardo e assume 1500 lavoratori - Reggio Emilia e dintorni

Bolide elettrico made in Reggio: Faw-Silk investe un miliardo e assume 1500 lavoratori - Reggio Emilia e dintorni
7per24 ECONOMIA

Alcuni modelli saranno realizzati solo in Italia e potranno essere esportati anche in Cina

Nell’ottica di un futuro che dovrà realizzarsi in tempi brevi, le vetture saranno prodotte in Italia per il mercato globale.

Nel programma del nuovo colosso dei bolidi elettrici le assunzioni potrebbero iniziare già entro la fine del mese di giugno.

Infatti l’auspicio ottimistico da parte dei cinesi è che la produzione possa esser avviata verso la fine del 2021. (7per24)

Ne parlano anche altre testate

Sarebbe dunque tramontata l’ipotesi di scegliere come sede dello stabilimento Castelfranco Emilia, città a metà strada tra Modena e Bologna, aree che rappresentano il cuore pulsante dei motori con gli stabilimenti di Ferrari, Lamborghini, Ducati, Maserati e Dallara. (Tvqui)

Queste, invece, le parole di Walter De Silva: “Sono entusiasta di dare vita al design della “Serie S”, siamo nella fase finale della realizzazione della S9, i cui elementi fondanti sono rappresentati dalla bellezza e dall’eleganza. (Info Motori)

Modena e Bologna battute da Reggio Emilia nella corsa per accaparrarsi sul proprio territorio il superinvestimento da un miliardo di euro, e da quasi 2000 posti di lavoro, e un indotto stimato in 5000, della Silk-Faw, società cinese-americana, per la realizzazione della supercar elettrica di lusso ‘Hongqi S9’ già svelata al recente Salone dell’Auto di Shanghai, progettata dal designer Walter De Silva. (La Pressa)

La Supercar cinese sarà made in Emilia

Si parla di un investimento che si avvicina al miliardo di euro da parte della Silk-Faw Faw auto, l'hypercar elettrica sarà costruita a Reggio Emilia - Supercar cinesi, la spunta Reggio Modena battuta al fotofinish - Prodi dietro le quinte: "Felice per Reggio". (il Resto del Carlino)

Che propongono: “Recuperiamo aree industriali dismesse, pensiamo ad esempio alle ex Reggiane, alla zona Fiere, alle tante aree industriali di Reggio mezze vuote”. (ReggioSera.it)

Ma un level up in fatto di prestigio e di concorrenza lo avrà tutta la Motor Valley. Già un anno fa Jonathan Krane, presidente della Silk Ev (società internazionale di ingegneria e. di Daniele Petrone. (QUOTIDIANO.NET)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr