Covid, Colao: "Ritardare la somministrazione delle seconde dosi coprendo con la prima più cittadini possibili"

Covid, Colao: Ritardare la somministrazione delle seconde dosi coprendo con la prima più cittadini possibili
NapoliToday SALUTE

Una strada da percorrere potrebbe essere proprio quella di ritardare la somministrazione delle seconde dosi, coprendo con la prima più cittadini iniziandoli, così, a proteggere".

Meglio avere due persone protette subito al 65% che una persona protetta fra un mese al 90%

Sono tutti buoni, possono tutti essere usati per tutte le categorie e tutte le età.

Per uscire il più velocemente possibile da questa situazione non dovremmo affidarci solo a chiusure e restrizioni, ma capire come vaccinare velocemente il più ampio numero possibile di persone. (NapoliToday)

La notizia riportata su altri media

Tutte le ultime informazioni in tema di vaccinazioni antiCovid-19 sono adesso facilmente consultabili, 24 ore su 24, attraverso l’assistente virtuale Whatspp dall’Asl Toscana nord ovest. Gli account sui canali social (Facebook, Instagram, YouTube e Twitter) dell’Asl Toscana nord ovest seguiti da oltre 40mila persone (LuccaInDiretta)

Dunque, tutti attendono il vaccino: ecco come sapere quando è il nostro turno Quali sono i risultati del calcolatore. Una volta inseriti i suddetti dati, il calcolatore si pronuncia. (Proiezioni di Borsa)

Istruzioni via mail Di. La loro vaccinazione, con vaccino Pfizer, inizierà lunedì 1 marzo e proseguirà nei mesi di aprile e maggio (Orizzonte Scuola)

Coronavirus, novantaduenne dopo il vaccino: "Il covid peggio della guerra"

La prenotazione per il vaccino è stata fatta da una delle mie figlie telefonando al Cup Tel e ci è stato confermato l’appuntamento alle 14,10 presso l’ospedale di Russi. Dopodiché ho consegnato i documenti preparati in precedenza e ho firmato il consenso a ricevere il vaccino. (ravennanotizie.it)

LEGGI ANCHE –> Fiorella Mannoia si è sposata: dopo 15 anni ha detto “Si”. “Conosciamo la signora: non è la prima volta che percorre a piedi il tratto di strada tra i due comuni La supernonna Livia è uscita di casa alle 7.30 del mattino ed è arrivata a destinazione quattro ore dopo. (Formatonews)

"In guerra quando c'era un bombardamento almeno scattava l'allarme e potevi scappare, il covid invece non lo vedi, da che parte scappi?". Angelo "Geppi", novantaduenne, veneto trapiantato in Liguria a vent'anni, in Valle Scrivia, oggi, martedì 23 febbraio, si è vaccinato contro il Covid nell'ambulatorio della Croce Verde di Casella, a sette chilometri da casa, da Sarissola. (Primocanale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr