Caso di omofobia all'Università di Messina. Presentata denuncia a carabinieri e polizia postale

Caso di omofobia all'Università di Messina. Presentata denuncia a carabinieri e polizia postale
Gazzetta del Sud - Edizione Messina INTERNO

Ferma presa di posizione del Rettore Salvatore Cuzzocrea che ha annunciato l'avvio di procedure disciplinari nei confronti del docente

Frasi pesanti e volgari che hanno spinto il Gruppo Liberazione Queer e l'Arcigay a presentare denuncia ai Carabinieri ed alla polizia postale.

Esplode un caso di omofobia all'Università di Messina dopo che un docente dell'Ateneo ha pesantemente apostrofato un ragazzo messinese per alcune sue riflessioni sul cat calling. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Se ne è parlato anche su altri media

“A seguito delle frasi rivolte al ragazzo, che non frequenta l’Ateneo di Messina, ma è originario della città dello Stretto – spiega Giuseppe Ialacqua del gruppo Liberazione Queer+ – è stata presentata una formale denuncia ai carabinieri”. (L'Occhio)

Questa vicenda, dunque, costringe la comunità scientifica – che è anche comunità di formazione alla cittadinanza – a riflettere seriamente sui propri limiti e sulle proprie responsabilità. Da questo punto di vista, l’approccio del dl Zan è importante, ma deve essere parte di una riflessione più ampia» (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Ad uscire allo scoperto è stata Liberazione Queer+ Messina, collettivo che riunisce le soggettività della comunità LGBTQ+, che lotta contro l’omobitransfobia e per la liberazione sessuale. Queste solo alcune delle frasi che un professore dell’Università di Messina ha rivolto su Facebook ad un ragazzo queer bisessuale, subito dopo che quest’ultimo aveva pubblicato sui social una riflessione sul “cat-calling”. (Stretto web)

Insulti omofobi, prof universitario nella bufera

Un professore dell’università di Messina è stato denunciato da un ventiquattrenne messinese per frasi e insulti omofobici. È ora che l’Università faccia la sua parte», ha dichiarato Salvo Bertino, referente dell’associazione Liberazione Queer+ Messina, che da qualche tempo ha attivato uno sportello per raccogliere segnalazioni e supportare le vittime di violenza omolesbobitransfobica. (Lettera Emme)

I fatti sono già giunti all’attenzione dell’amministrazione universitaria per il tramite del Presidente dell’Arcigay Messina, dott. “In merito alla riprovevole vicenda che ha visto coinvolto un nostro studente, oggetto di reiterati insulti di stampo omofobo, l’Università di Messina, nella persona del Magnifico Rettore, prof. (Lettera Emme)

Della vicenda si è occupata anche l’Arcigay di Messina: “Abbiamo presentato una denuncia alla polizia postale e anche una segnalazione al Miur e al prefetto di Messina – spiega il presidente Rosario Duca - Il docente su Facebook ha scritto; “”Fr***o perso”, “Per questo militanza è parlare dei suoi pruriti sessuali”, “Fatelo tornare giù e vedi come lo pestano, tanto a questi piace pure”. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr