Pensioni, la proposta di Tridico per superare Quota 100

Pensioni, la proposta di Tridico per superare Quota 100
ilmessaggero.it INTERNO

La prestazione sarebbe comunque parzialmente cumulabile con redditi da lavoro dipendente e autonomo, e si potrebbero prevedere, ha spiegato il presidente dell'Inps – meccanismi di staffetta generazionale, legati anche a part time

La prestazione completa spetta fino al raggiungimento del diritto per la pensione di vecchiaia.

La proposta è del presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, che l'ha presentata in un'audizione presso la Commissione Lavoro della Camera per superare la fine di Quota 100. (ilmessaggero.it)

Se ne è parlato anche su altri media

In quel momento il lavoratore, infatti, potrà accedere al trattamento pensionistico costituito dalla somma della quota retributiva e della quota contributiva determinata al momento di accesso alla prestazione. (ROMA on line)

Il dirigente dell’Istituto di Previdenza ha illustrato alla Commissione i criteri di scelta per concedere la pensione anticipata lavori gravosi. 5 ' di lettura. Per la pensione anticipata lavori gravosi sono state inserite altre 27 attività oltre a quelle già riconosciute. (The Wam.net)

Il Fondo monetario internazionale annuncia che i prezzi continueranno a salire fino a raggiungere il livelli pre-Covid a metà del 2022. Il recupero dell’inflazione dovrebbe essere totale per le pensione che arriva fino a circa 2mila euro lordi al mese (Il Valore Italiano)

Pensioni: Tridico rilancia Quota 63, come funziona

Lavoratori precoci: accesso anticipato alla pensione. Una delle categorie di lavoratori che con il nuovo anno potranno andare in pensione sono i lavoratori precoci Normalmente, secondo la Legge Fornero, si può accedere alla pensione all’età di 67 anni, dopo aver versato un certo periodo di contributi INPS. (Fiscomania.com)

«È un’ipotesi pienamente sostenibile dal punto di vista finanziario, non grava sui conti dello Stato, si potrebbe prevedere un periodo minimo di contribuzione di 20 anni, e aver maturato una quota contributiva di pensione pari a 1,2 volte l’assegno sociale» ha assicurato. (Silenzi e Falsità)

La proposta, ribattezzata Quota 63, permetterebbe un’ uscita anticipata con taglio all’assegno. In ogni caso, consentire a tutti di andare in pensione con 41 anni di contributi a prescindere dall’età” (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr