Spagna, le sbarre che chiudono Pablo Hasél ci sono più vicine di quanto pensiamo

Il Fatto Quotidiano ESTERI

Si può essere pro Borbone o pro basi militari, oppure si può essere contrari con toni più sfumati e “accettabili”

Il punto non è essere d’accordo con Pablo Hasél o con Valtonyc o con Bakis Beks nelle loro critiche.

Quindi, se andate al concerto di un rapper controverso, state attenti anche a come muovete le labbra!

Le sbarre che chiudono Pablo Hasél ci sono più vicine di quanto spesso pensiamo.

Per quanto Bakis rifiuti con umiltà il paragone con Pablo Hasél, che ha costruito tutta la sua espressione sulla disobbedienza e lo scontro, è difficile non tracciare un paragone tra le due storie. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altre testate

Incidenti, con cariche della polizia, nella centrale Puerta del Sol a Madrid, dove centinaia di persone sono scese in piazza per chiedere la scarcerazione del rapper Pablo Hasel, in prigione da ieri dopo essere stato condannato a 9 mesi per oltraggio alla corona e apologia del terrorismo dopo alcuni tweet contro la monarchia e la polizia. (Il Messaggero)

Le manifestazioni a Barcellona e a Madrid sono sfociate ieri in atti vandalici e scontri con la polizia. È invece di 33 fermati e 14 feriti il bilancio dei tumulti a Madrid, dove sono stati dati alle fiamme 135 cassonetti dell'immondizia e 9 automobili. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Così da martedì a Barcellona, ma anche nelle altre principali città della Spagna, inclusa Madrid, si stanno ripetendo cortei, manifestazioni e atti vandalici, per chiedere non solo che Hasel torni libero, ma anche risposte precise circa quello che in Spagna si può o non si può fare, su quanto e come gli Spagnoli possano sentirsi e sentire di essere liberi Sono quattro giorni ormai che Barcellona è teatro di proteste e manifestazioni, anche violente, per chiedere la liberazione del rapper Pablo Hasél, arrestato martedì per aver scritto parole offensive verso la Corona Spagnola sui suoi account social. (Business Insider Italia)

Ma ieri si è anche saputo che una ragazza rimasta ferita negli scontri di martedì notte ha perso un occhio In qualche caso – la testimonianza è in diversi video postati sui social – la polizia si è accanita contro giovani inermi. (La Repubblica)

NO ARCHIVES. Chi è Pablo Rivadulla Duró, aka Pablo Hasél. ablo Hasél. Pablo Hasél è un simbolo di unità e di frattura allo stesso tempo. (L'HuffPost)

Non si placa la rabbia dei manifestanti dopo l'incarcerazione del rapper. Continuano le violente proteste tra le strade di Barcellona per dopo l’arresto del rapper Pablo Hasel: i manifestanti hanno rotto diverse vetrine e appiccato alcuni incendi. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr