Gp Baku F1, pagelle: Vettel mvp, Verstappen sfortunato, Hamilton ingordo, Leclerc 7-

Corriere della Sera SPORT

Fernando Alonso: 7. Ha dovuto viaggiare fino al punto di contatto tra Europa e Asia per ritrovare la via del podio dopo qualche gara deludente, cominciando dal recente GP di Monaco.

Max Verstappen: 9. Forse ha tenuto nascosto in cantina il vero potenziale della Red Bull, ma al momento giusto l’ha tirato fuori.

Sergio Perez: 10. Anche Baku ha esaltato la sua caratteristica di «fighter» da gara, mentre in qualifica ha ancora margini di progresso. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre fonti

Se lo schianto dell’olandese non è minimamente imputabile al pilota però, lo stesso non si può dire per il lungo di Lewis Hamilton. Di seguito lo scambio di battute a fine gara tra Hamilton ed il suo ingegnere di pista, Peter Bonnington, che rivelano nel dettaglio quanto accaduto. (FormulaPassion.it)

Di sicurò parlerò con la Pirelli, ma conosco già la risposta. “Molto probabilmente la Pirelli dirà che si è trattato di un pezzo di carbonio – le parole di Verstappen – è stato così anche a Imola nel 2020. (FormulaPassion.it)

Il fine settimana del Paul Ricard sarà il primo in cui le ali posteriori dovranno superare dei test più selettivi (1000 Newton da sopportare e non 750 e una tolleranza di flessibilità portata da tre a un solo millimetro), ma le power unit fresche e sulla carta più affidabili potranno di sicuro compensare la ‘perdita’ dell’ala posteriore flessibile vista chiaramente in azione a Barcellona A differenza degli avversari i motorizzati Honda a Baku non hanno potuto contare su una power unit fresca. (FormulaPassion.it)

Le gomme dure non reggono fino al termine, vanno a sbattere in fotocopia sul rettilineo d’arrivo per una foratura prima Stroll e poi Verstappen. (CalcioMercato.it)

“C’è così tanto che dobbiamo migliorare che voglio solo concentrarmi su questo – ha aggiunto ancora Wolff – così da assicurarmi che effettivamente saremo in grado di competere per questo campionato Certamente, non si era mai visto niente di simile sotto la direzione di Toto Wolff, che dal 2014 è il team principal delle frecce d’argento. (FormulaPassion.it)

Vettel intervistato direttamente dalla sua macchina appena tagliato il traguardo si gode il primo podio in Aston Martin (Bandiera a scacchi). Giornalista: “Sebastian Vettel congratulazioni Latifi mandato in confusione dal suo stesso box (Giro 49). (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr