Le espulsioni tra i senatori 5 Stelle non piacciono ai deputati siracusani. Zito e Pasqua: "riflettiamo, siamo una famiglia" - Siracusa News

Le espulsioni tra i senatori 5 Stelle non piacciono ai deputati siracusani. Zito e Pasqua: riflettiamo, siamo una famiglia - Siracusa News
Altri dettagli:
Siracusa News INTERNO

Non si calmano le fibrillazioni nel Movimento 5 stelle dopo il voto di fiducia al governo Draghi con il capo politico Vito Crimi che fa sapere che “i 15 senatori che hanno votato no alla fiducia saranno espulsi.

I deputati e i senatori siracusani del Movimento 5 Stelle, però, hanno deciso di allinearsi, come già affermato prima della decisione su Rousseau.

Adesso parte un altro governo, con il quale dovremo essere pungolo, spina nel fianco e stimolo a fare bene

“Oggi avrei potuto mettermi in paternità e saltare il voto di fiducia al governo Draghi. (Siracusa News)

Su altre testate

(LaPresse) – “Da quello che mi risulta sono fuori dal gruppo parlamentare del Senato ma non dal M5S: questo lo deve decidere il Collegio dei probiviri e poi sottoposto a una consultazione online. Così il senatore Nicola Morra,presidente della commissione Antimafia, a Sabato24 su Rainews (LaPresse)

Ma nella sua ultima conferenza stampa come primo ministro, ha suggerito di tornare, dicendo “ai miei amici del Movimento 5 stelle: io sono qui e sarò qui” Altri che rischiano l’espulsione, tra cui Mantero, intendono presentare ricorso contro il loro licenziamento e tornare al programma a 5 stelle. (La Tribuna Sammarinese)

Il reggente del Movimento 5 Stelle ha rinunciato a un posto da sottosegretario. A dispetto delle voci circolate negli ultimi giorni, Vito Crimi non avrà incarichi di governo. (Il Sussidiario.net)

Nel M5s volano gli stracci | Crimi espelle i parlamentari ribelli | nasce un nuovo partito?

“L’avvocato degli italiani” aveva quindi tracciato la linea per i “portavoce” e gli attivisti 5 Stelle: “transizione ecologica, transizione digitale, equità sociale”. Intanto il Movimento 5 Stelle si è spaccato su Rousseau e a palazzo, con la conseguente espulsione di 31 parlamentari dai gruppi di Camera e Senato per il loro “no” a Draghi. (Il Sussidiario.net)

Adnkronos. Apparentemente era una chat normale, nata nel novembre 2019 per organizzare quello che sarebbe stato l'ultimo giorno dell'anno e così nominata "Capodanno 20k20". (Yahoo Notizie)

Nel M5s volano gli stracci: Crimi espelle i parlamentari ribelli, nasce un nuovo partito? (Di venerdì 19 febbraio 2021) Il reggente del MoVimento non fa sconti: 'Quello sulla fiducia non è un voto come tanti altri. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr