Variante Omicron, servirà una quarta dose di vaccino? Il parere dell’Ema

Variante Omicron, servirà una quarta dose di vaccino? Il parere dell’Ema
Notizie.it INTERNO

Emer Cooke, direttrice dell'Ema, frena gli entusiasmi sullo sviluppo di un nuovo e specifico vaccino per Omicron: "Servono dati clinici".

Queste le ulteriori parole della Cooke, che sottolinea la necessità di avere a disposizione «i dati clinici per approvare un nuovo vaccino».

L’ema temporeggia sul vaccino per Omicron. Potrebbero allungarsi i tempi per l’approvazione di vaccini con formule adattate alla variante Omicron. (Notizie.it )

Ne parlano anche altre fonti

Punto" spiega in merito al dibattito in atto sulla possibilità di cambiare i criteri di conteggio dei casi Covid "Posso pensare che la somministrazione di una eventuale quarta dose di vaccino anti-Covid potrebbe essere utile alle persone con fragilità importanti che, in maniera documentata, non hanno risposto alla terza dose. (Adnkronos)

E ha aggiunto: "Sta emergendo il confronto su una seconda dose di richiamo (la quarta dose, ndr) con gli stessi vaccini attualmente in uso. Si tratta del primo Paese in Ue a partire con la campagna per la quarta dose per tutti (Today.it)

Questo è un coronavirus che diventerà nel tempo un coronavirus umano e darà la sintomatologia di un coronavirus umano, l’influenza – sottolinea il virologo – è un altro virus” A sostenerlo ai microfoni dell’Adnkronos Salute è Massimo Ciccozzi, responsabile dell’unità di Statistica medica ed Epidemiologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Campus Bio-Medico di Roma. (La PekoraNera)

Oms contro le aziende sulla quarta dose subito "Ora vaccino universale"

Al momento è prematuro pensare ad un domani in cui ci sarà l’ultima dose booster di vaccino da somministrare. È sufficiente continuare a somministrare booster coi vaccini standard e aspettare che prima o poi tutto si risolva? (Open)

Secondo la direttrice dell'Ema, Emer Cook, serve infatti «una discussione più strategica su quali tipi di vaccini potrebbero essere necessari a lungo termine per gestire adeguatamente» l'emergenza. Una preoccupazione condivisa dall'intero mondo scientifico che guarda i governi, come già per la terza dose, navigare un po' a vista, in assenza di dati. (ilmessaggero.it)

L'efficacia della dose booster è destinata a diminuire nel corso dei mesi. Dall'altra parte però ci sono le aziende con lo sguardo puntato sul prossimo autunno e la necessità della quarta dose. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr